Arriva il "raggio di sole inscatolato" di Napoli. Ultima novit  proposta da Napolimania e presentata ieri alla caffetteria Gambrinus.

Fantasia, genialit  e originalit  sono le basi, tutte made in Naples, sulle quali, si fonda la societ  partenopea che, mediante slogan, soprammobili, abbigliamento e accessori, esporta l’immagine della citt  nel mondo: i simboli classici della citt , Pulcinella, i plastici del Vesuvio con il golfo, le magliette caratterizzate da frasi ognuna diversa dall’altra con le scritte obbligatoriamente in dialetto napoletano.

Enrico Durazzo ideatore di Napolimania, cos ne parla: "Na lenz ‘e sole" è un prodotto pensato per i conterranei e gli amanti di Napoli che sentono la mancanza del sole quando sono lontani dalla citt . "Va benissimo pure per curare i leghisti – dice – non illuminati dal sole. una risposta ironica al leghismo. Siamo riusciti, grazie anche alla fibra ottica, a far rivivere in una scatola un raggio di sole. un aiuto al Nord per far sopravvivere gli abitanti del Sud".

Una campagna pubblicitaria ma anche una reazione all’immagine della citt  troppe volte declassata dalle battute della corrente nordica-leghista.

Il presidente Watchdog Francesco Emilio Borrelli, dichiara: " vero che noi napoletani abbiamo tanti limiti. Ma mi sembra che certe volte il razzismo dei leghisti superi il livello della decenza. Il ministro Umberto Bossi per giustificare le 5 bocciature del figlio, oggi eletto consigliere regionale in Lombardia, diceva che la colpa era degli insegnanti del Sud. A questo fa eco Matteo Salvini, che quando fu eletto europarlamentare, per festeggiare cantò contro i napoletani, che puzzavano, che erano colerosi. Quelle tipiche canzoni da stadio che noi deploriamo e che invece sono diventate l’inno della Lega. Ecco, noi a questo reagiamo con simpatia e ironia con la storica maglietta che ha inventato Enrico Durazzo a Napoli: e Dio creò la Padania, poi accortosi dell’errore creò la nebbia".

Dopo 30 anni dall’aria di Napoli, adesso c’è la calda luce di Napoli, il sole della citt . I primi raggi sono stati regalati a Gabriele Salvatores, napoletano d’origine, simbolo positivo della citt  e a Renzo Bossi, ritenuto da Durazzo il simbolo negativo.

Nelle immagini, due gadget firmati Napolimania