NarteA al Cartastorie, museo  dell’Arcivio storico di Napoli, per la terza volta. L’associazione culturale, domani, venerdì 2 giugno, alle  19,  proporrà il suo spettacolo musicale dopo la visita guidata in un luogo antico (Palazzo Ricca, via dei Tribunali, 213).
Sul palco, la formazione musicale composta da Pasquale Termini (violoncello), Serena Pisa (voce), Marianita Carfora (voce) e Marco D’Acunzo (chitarra). Per partecipare è necessaria la prenotazione ai numeri  3397020849  o 333 3152415. Il biglietto costa12 euro.
La storia di una città passa anche attraverso i suoni e le musiche che si rincorrono tra le sue strade e che abitano i suoi vicoli e palazzi: non si può dire di conoscere a pieno un luogo se non si è in grado di fischiettarne canzoni e motivi che il posto stesso ispira. E il concerto prosto da NarteA ci farà immergere nella musicalità dei secoli, lasciando emergere lo spirito del tempo e offrendoci le  melodie di violoncello, plettri, voci e controcanti. Emozioni di brani indimenticabili.
L’anima artistica dei secoli s’incontra con quella della concretezza custodita in banca: il Cartastorie nasce per valorizzare un enorme patrimonio di storie e di personaggi della Napoli del passato, trasformando il materiale cartaceo in narrazione di eventi, persone e vite, anche attraverso il percorso multimediale Kaleidos di Stefano Gargiulo – Kaos Produzioni, allestito all’interno del museo dell’Archivio Storico del Banco di Napoli.
Così la storia bene annotata e conservata con cura tra i faldoni ritrova nuova vita grazie alla musica.Tra atmosfere, luoghi, sensazioni e vicende della Napoli che fu.
In foto, un  momento del concerto