A Scafati c’è Di.st.urb, ovvero, Distretto di studi e relazioni urbane/in tempo di crisi è uno spazio dedicato alle arti visive annesso al circolo culturale Ferro3. Cantiere di idee in libera circolazione, si pone come luogo di scambio creativo a tutto tondo. L’attivit  espositiva riprende il 23 settembre alle 19.30 con la mostra dal titolo Noli me tange.re #1, collettiva a cura di Raffaella Barbato, visitabile fino al 14 ottobre.
Protagoniste le artiste Angela Baretta, Romina De Novellis, Angelika Fojtuch, Regina Josè Galindo, Silvia Giambrone, MaraM, Mary Zygouri un gruppo internazionale di donne, per una riflessione sul femminile. Il titolo, oltre alla storica traduzione di Non mi toccare, implica anche la nuova Non mi trattenere “a raccontare la condizione femminile ancor oggi educata all’esercizio della sottomissione e del sacrificio”.

Mary Zygouri indaga i giochi di ruolo consumati negli asfittici luoghi di lavoro, Romina De Novellis e Regina Jose Galindo, in un duetto ideale attraverso la testarda ripetizione del gesto, ricercano la liberazione dal giogo della cultura patriarcale; paralizzata e incapace di scardinare i tabù del maschilismo è anche la donna di Angelika Fojtuch, mentre con Angela Barretta, le donne, ridotte a merce sul mercato del vizio e del potere, riescono poi a liberarsi dai loro spauracchi di avvenenza, scoprendosi, con Silvia Giambrone, paghe della loro autentica imperfettibilit .
A conclusione della riflessione proposta dalla curatrice, l’inedita performance della napoletana MaraM, la quale espone un punto di vista in rosa e dunque parzialissimo sulla precariet  degli ultimi tempi anche come crisi di alcune strutture sociali (in primis, la famiglia).

Mentre sui media rimbalzano le dinamiche corrotte del rapporto tra i sessi, questa mostra è l’occasione importante per rilanciare un dibattito sulle donne, ormai relegato ai giorni vicini all’8 marzo. Una riflessione filtrata dall’occhio dell’artista, smaliziato e incline a mostrare la propria visione senza paura di essere politicamente scorretto. Un dialogo tra donne e un messaggio indirizzato, forse, al sordo universo maschile.

infodisturb@gmail.com

c/o Circolo Arci, Corso Nazionale 131 (primo Piano) Scafati (Sa)

Opening dal 24 settembre al 14 ottobre | 11.30 – 13.00/18.00 – 22.00 | Chiuso il luned.

In foto, opere in mostra a Scafati

VIVIANI ALL’ORTO BOTANICO

SUONI DEL MEDITERRANEO, EDIZIONE 2012. Tre concerti dell’associazione culturale Citt  Mediterranee, alla riscoperta della poesia e delle sonorit  popolari del Mediterraneo, riproposte con un feeling moderno e ricco di contaminazioni, per far avvicinare le nuove generazioni a questo genere, o meglio, alle proprie origini culturali.
I primi due concerti si terranno al Real Orto Botanico nelle sere del 21 e del 28 settembre, mentre il terzo avr  come location la cittadina di Palma Campania e sar  distribuito in due serate, il 29 e il 30 settembre.
Il primo concerto propone poesie e musica da brani tratti da autori quali Salvatore di Giacomo e Raffaele Viviani, interpretati da Massimo Masiello mentre gli altri concerti avranno per protagonisti Sara Tramma, Mimmo Maglionico e i Pietrarsa.
Il biglietto costa 12 euro, 10 per giovani e studenti.

Per saperne di più
081 7510025 – 339 2612953