Al Madre debuttano i giovani artisti campani. “Non si tocca” è l’installazione site-specific di Giuseppe Stellato, prima mostra della serie SPOT che si inaugura Gioved 21 maggio alle ore 19 nella Project Room del Museo Madre (via Settembrini 79, Napoli). L’evento, curato da Adriana Rispoli e Eugenio Viola, sar  visitabile fino all’ 8 giugno.

Spot è il secondo momento di Transits, il primo di quattro appuntamenti di gemellaggio artistico tra Napoli, il Cairo, Istanbul, Tel Aviv, Beirut e Atene un connubio socio-culturale e artistico per indagare sulle reciproche culture e favorire una maggiore osmosi tra il museo, il territorio e l’artista autoctono e quello ospite, in una relazione di interscambio culturale attraverso l’attivit  della Project, laboratorio sperimentale di idee, proposte e ipotesi progettuali.

Spot è un appuntamento dedicato ai giovani artisti napoletani non ancora entrati nel circuito delle gallerie, tra questi vi è il giovane artista casertano Giuseppe Stellato. Dopo il diploma all’accademia di belle arti di Napoli con una tesi/progetto sulla sound art e dopo un corso di perfezionamento in sound design tenuto presso la Fonoprint Recording Studios di Bologna, ha collaborato come sound artist per varie mostre, installazioni, video e spettacoli.

Stellato, da sempre incuriosito e interessato al rapporto tra suoni e immagini e alla percezione uditiva e sensitiva di questo tipo di arte interdisciplinare che coinvolge tanti aspetti e vari ambiti elettivi d’espressione tra cui la musica, la danza, il sonoro, la video art, il design e il teatro, crea performance ed happening artistici.

“Non si tocca” è un lavoro in cui è il suono a comporre un’azione d’arte, ad occupare le sale diffondendosi con il suo ritmo, a volte cadenzato altre incalzante, e un finale a sorpresa. Lo spettatore ne è ovviamente avvolto e coinvolto, trascinato in una particolare dimensione fantastica e sognante. Ma al contempo è portato a riflettere sul problema dell’informazione e della oggettivit  del linguaggio nella societ  contemporanea.

La serata inaugurale proseguir , alle 20, nel secondo cortile del museo con la performance di “NellaTestaGomma”, gruppo itinerante di sperimentazione audio-visiva, composto dallo stesso Stellato, Dario Amoroso, Nicola Di Roma, Gabriele Gravagna e Mariano Felisio.

Un multimediale e poliedrico gruppo che ha gi  partecipato a numerosi festival nazionali e internazionali e che, data la diversa natura dei suoi componenti, intreccia in un armonico sincretismo diversi generi pittura, musica, regia, creando un teatro sperimentale e un palcoscenico sonoro e visivo per una nuova arte.

Informazioni e prenotazioni Telefono 081 19313016; www.museomadre.it

Orari dal luned al venerd ore 10.00 21.00 sabato e domenica ore 10.00 24.00

Giorno di chiusura marted

Nella foto in alto, la locandina. In basso, un’opera dell’artista

LA NOTIZIA. Premio Fanzago

Domani (venerd 22 maggio, ore 17,30) nel teatrino di corte di Palazzo Donn’Anna, a Napoli, presentazione dei vincitori dell’VIII edizione del ” Premio Cosimo Fanzago”. A seguire, una visita guidata dall’architetto Sergio Attanasiom, presidente dell’Associazione Palazzi Napoletani.

I vincitori

Ezio De Felice (alla memoria) – Eirene Sbriziolo presidente Fondazione Ezio De Felice

Maria Rosaria De Divitiis, direttore Archivio di Stato di Napoli.

Silvio Perrella, presidente Fondazione Premio Napoli

NEApolis, rubrica televisiva di Rai 3 regione

Vittorio Del Tufo, capocronista de Il Mattino

Francesco Durante, redattore capo Corriere del Mezzogiorno