” Incontriamoci questa sera al centro sociale Officina 99 per parlare e per conoscerci”; questo era l’invito contenuto nel primo volantino pubblicato e distribuito dal centro sociale di Via Gianturco 101, Napoli. Oggi, come ai suoi esordi, il momento dell’incontro è sempre significativo e emblematico per officina 99. E’ in questo stesso spirito che è stata ideata l’Adunata Sediziosa, che giunge con quest’anno alla sua decima edizione.
Dal 17 al 20 settembre, è stato programmato un fitto calendario di appuntamenti, dentro e fuori del c.s.o.a. (centro sociale occupato autogestito) Officina 99, di via gianturco. Questi incontri, saranno una volta di più un’occasione di confronto culturale e ideologico. Il centro sociale continua la propria attivit  riconfermandosi nel suo stile graffiante, duro, arrabbiato, incontrollato, ribelle e irrispettoso. Ancora una volta la musica sar  il veicolo principale per la comunicazione.
” Officina 99″, infatti, in questi 18 anni di vita si è dimostrata anche ” officina ” di band musicali; al loro è, di fatto, legato il nome dei 99 posse, gruppo che nasce, proprio a pochi mesi di distanza dall’ apertura del centro sociale, nel 1991.
Apriranno la prima delle 4 serate, i napoletanissimi dj Deef & Doctor Pain plus Dj Uncino; a seguire la musica jazz, hip-hop e funk dei ” The Herbaliser”, duo composto da jake wharry & dj ollie teeba dj set. Ma l’arte dei suoni non sar  l’unico tramite per l’incontro ideologico: “Il corpo della donna. L’immagine del corpo femminile e della donna che la televisione trasmette”, sar  il titolo della proiezione collage d’immagini, riprodotta venerd 18 settembre, alle ore 21. I video, della durata complessiva di 25 minuti, sono stati ricostruiti dalla regia di Lorella Zanardo.
Sabato 19 settembre, sar  la volta di Jah Shaka, the “zulu warrior”, il guerriero Zulu Africano, figura di riferimento della cultura del Sound System; cantante, musicista, produttore, convinto sostenitore del ruolo del sound system come unico vero mezzo di comunicazione e arma culturale per l’integrazione sociale. A chiudere la manifestazione è, invece, un’altra proiezione:” una montagna di balle”, per la regia di Nicola Angrisano ( 77′, Italia, 2009), prodotto da “insu^tv produzione dal basso”.

Web-zone: www.officina99.org

Email: info@officina99.org

In foto, il logo della manifestazione