Ospedaletto d’Alpinolo, nell’Avellinese, rivive la suggestione del pellegrinaggio verso il santuario di Montevergine. Dal’11 al 13 settembre, da alcuni anni il comune organizza una festa che ricorda la salita (in dialetto, juta) dei fedeli al santuario, antica tradizione radicata in Campania, con documentazioni che risalgono al 1139. Si sale per espiare le proprie colpe e offrire alla Vergine la propria fatica per celebrarla, le giorno della sua festa.
Anche quest’anno, quelle antiche atmosfere si potranno rivivere nei tre giorni a Ospedaletto, il suggestivo paese alle falde del Partenio, sul percorso del Santuario. La "Juta di Montevergine 2014" prevede infatti un programma fitto di appuntamenti che si dividerannotra festa religiosa e tradizione popolare. Dibattiti, corsi di danza e di tammorra, artisti di strada, una sfilata di cavalli e carrettoni addobbati a festa (foto), le degustazioni enogastronomiche sono alcuni dei momenti che animeranno la festa arricchita dalla musica dei Discete, i Kiepò e deale paranze di ‘O Lione, Zompa Cardillo, Peppino di Febbraio, Luca De Simone, Sanacore e tanti altri.
Ci sar  anche una marcia della pace, un cammino di fede e speranza patrocinata dal Presidente della Repubblica con la benedizione di papa Francesco. Si parte il 12 settembre alle ore 8.30 in piazza Demanio e si proseguir  fino al Santuario di Montevergine. Gran finale il 13 settembre alle 21.30 in piazza Umberto con il concerto di Mimmo Maglionico, special guest Ambrogio Sparagna, Biagino Prisco, Luca Rossi.