L’arte del Mediterraneo sbarca al Cam (Casoria Contemporary Art Museum) in Via Duca D’Aosta 63/A, Casoria/Napoli. Il 20 dicembre alle 18.30 il Cam inaugura la collettiva “Oversea” a cura di Antonio Manfredi ( fino al 20 febbraio 2009).
L’evento è concepito come uno sguardo sulle espressioni artistiche delle nazioni bagnate dal Mediterraneo. L’area di interesse appare attualmente come un crogiolo di razze, popoli e nazioni diverse ma storicamente unite da un passato di conquiste e dominazioni. I suoni, le lingue, la cucina e i colori mostrano ancora i segni degli scambi culturali che hanno profondamente influito sullo sviluppo sociale dei paesi mediterranei. Oversea riporta alle fondamenta le differenze culturali, dimostrando, attraverso l’arte, che non si è ancora persa quella comunione. Attraverso il mare viaggiano gli impulsi che danno vita a produzioni eterogenee nelle opere esposte. I tratti sottili delle sensibilit  si stemperano in graffianti volti sofferti mentre le voci del mare, delle terre solari si trasformano in figure colorate, in linee delicate dalle campiture sovrapposte che mostrano idee e riflessioni dei giovani artisti invitati ad esprimere se stessi e la propria cultura. Le tele sono i fogli su cui gli artisti hanno scritto i propri segnali, la propria identit  e la voce di chi non accetta connotazioni territoriali.
Gli artisti in mostra sono Maryam Abdelwahab EGITTO, Marija Bjekic SERBIA, Severine Bourgignon FRANCIA, Nisrine Boukhari SIRIA, Carlo Caldara ITALIA, Carmen Carmona Fernandez SPAGNA, Maria Dimaki GRECIA, Fathi Hassan EGITTO, Mohamed Al-Hawajri PALESTINA, Ajili Houda TUNISIA, Dusa Jesih SLOVENIA, Natasa Ljubetic CROAZIA, Caroline Navarro MALTA, Vahida Nimanbegu MONTENEGRO, Manolo Oyonarte SPAGNA, Anna Photiadou CIPRO, Pilar FRANCIA, Michele Quercia ITALIA, Khaled Sabsabi LIBANO, Marcus Shahar ISRAELE, Shahar Sivan ISRAELE, Pedrag Szilvassy SLOVENIA, Lino Vairetti ITALIA, Eliana Vanvakinos GRECIA.
Il viaggio del Cam attraverso il Mediterraneo ha avuto un’interruzione dovuta alle difficolt  incontrate in Palestina. L’artista palestinese non ha ottenuto il permesso di lasciare la propria nazione per partecipare alla mostra Oversea e il quadro che avrebbe dovuto inviare è stato bloccato. Ma grazie ad internet anche l’opera di Mohamed Al-Hawajri sar  esposta una stampa digitale prender  il posto della tela dipinta, per affermare ancora una volta che la valutazione delle espressioni artistiche è avulsa da elementi estranei ad esse, quali la religione o la politica.
La sera dell’inaugurazione della mostra l’artista Sergej Andreevski si esibir  in una performance pittorica dal titolo Alexander in Naples. Attraverso gesti decisi e veloci produrr  un’opera legata alla storia macedone e al contesto in cui si manifesta attualmente.
L’opening avr  come colonna sonora le atmosfere internazionali della performance musicale di Ciccio Merolla, uno dei percussionisti più accreditati del panorama italiano, che presenter , inoltre, il suo ultimo videoclip, Femmina boss, con la regia di Tony D’Angelo.
Sar  inoltre proiettato il video dell’artista egiziano Fathi Hassan dal titolo Blessed Nubia che indaga l’uso del linguaggio originale della regione egiziana Nubia.

In alto, un’opera di Maryam Abdelwahab e in basso un lavoro di Fathi Hassan

CAM_Casoria Contemporary Art Museum Via Duca D’Aosta 63/A 80026 Casoria/Napoli/Italia Tel/Fax +39 0817576167
marted-mercoled-gioved-domenica 10/13 sabato 17/20

Per saperne di più www.casoriacontemporaryartmuseum.com
Contatti info@casoriacontemporaryartmuseum.com

Per informazioni
www.casoriacontemporaryartmuseum.com
info@casoriacontemporaryartmuseum.com
casoriacontemporaryartmuseum@hotmail.com