Scarpa, eterna delizia al femminile, feticcio erotico junghiano, ossessione di alcune, incompreso dal maschio perch simbolo di frivola estetica. La mostra Ceci n’est pas une chaussure di Cristiana Pacchiarotti, ospitata dalla filiale della Banca Sella Sud di Nola fino al 29 novembre, sceglie di parafrasare il titolo di un celebre quadro di Magritte, per evidenziare la vena di surrealismo dell’oggetto del desiderio. Scrive la curatrice Monnalisa Salvati: “Questo comune oggetto nelle mani dell’artista subisce una profonda trasformazione simbolica. La scarpa diviene infatti visione e metafora dell’occidente, di un mondo fatto di contraddittoriet  e debolezza. La presenza, quasi costante, del nastro, utilizzato per impedire, per delimitare, per chiudere, per segnare un confine, richiama e visualizza la negazione degli aspetti più superficiali della nostra cultura, quelli che alcuni identificano come deriva nichilista dell’occidente”. La scarpa simboleggia forse il paradosso del consumismo, dello stile a tutti i costi, dell’apparenza che fa la sostanza, soffocando la vera natura dell’individuo sotto il velo della massa che appiattisce le differenze. Eppure nelle cinque opere presentate, olio su tela, l’estetica non manca: le forme, i colori, le composizioni, suggeriscono però nuovi punti di vista. Un invito a non accantonare la bellezza delle cose, ma a guardarla con occhi nuovi, liberi dal condizionamento esterno, seguendo una creativit  personale finalmente ritrovata.

Cristina Pacchiarotti: Ceci n’est pas une chaussure
Fino al 29 novembre
Banca Sella Sud Piazza Pollio Clemenziano 7, Nola

Nelle immagini alcune delle opere in mostra

LA NOTIZIA – IL CASO TORTORA

Oggi, marted 9 Novembre alle ore 12.00 nell’aula Giancarlo Siani dell’Universit  degli Studi Suor Orsola Benincasa il direttore della Scuola di Giornalismo Paolo Mieli presenter  “Il Caso Tortora”, il nuovo libro inchiesta del biennio 2009-2011 della Scuola di Giornalismo “Suor Orsola Benincasa”.

La Scuola di giornalismo “Suor Orsola Benincasa”, nata nel 2003 come prima scuola di giornalismo del Mezzogiorno peninsulare, sempre sotto la guida del suo direttore Paolo Mieli, ha gi  pubblicato (nella collana i Libri di Desk) altri importanti volumi di inchieste giornalistiche realizzate dagli allievi di ciascun bienno: “Il Caso Leone”, “1973. Napoli ai tempi del colera” e “Il Terremoto a Napoli”.