Napoli oggetto e soggetto di discussione. Il Pan (il Palazzo delle Arti di Napoli in via dei Mille 60), per il secondo appuntamento con “Il Sabato delle Idee”, ha ospitato un incontro dedicato a “Napoli Lo spazio urbanistico”. L’iniziativa, promossa da Fondazione SDN per la Ricerca e l’Alta Formazione in Diagnostica Nucleare, dall’Universit  degli Studi di Napoli Suor Orsola Benincasa e dal Pan, prosegue nel suo intento di ravvivare il dibattito sui temi di maggiore interesse civile, sociale e culturale per la citt  di Napoli, nonch sulle diverse opportunit  di crescita e di sviluppo cittadino.
Sono incontri a più voci per riflettere sulla qualit  della vita in relazione allo spazio urbanistico, che Marina Vergiani definisce “un’espressione concreta ma anche indefinibile”, sottolineando l’importanza di un dibattito caratterizzato dall’apporto di architetti di fama internazionale, docenti di architettura delle principali universit  italiane, ingegneri, costruttori dalle esperienze e competenze diverse.
Il vicedirettore del quotidiano “Il Roma” Andrea Manzi modera l’incontro con Elena Camerlingo dirigente del Servizio di Pianificazione e Progettazione delle infrastrutture di Trasporto del Comune di Napoli, Francesco Collotti docente di composizione architettonica all’Universit  di Firenze, Gabriele Del Mese fondatore ed ex amministratore delegato di ARUP Italia, Max Dudler architetto di fama mondiale e docente della Kunstakademie di Düsseldorf, Gianni Fabbri docente di progettazione architettonica all’Universit  IUAV (ex Istituto Universitario di Architettura) di Venezia, Renato Nicolini docente di progettazione architettonica all’Universit  Mediterranea di Reggio Calabria ed ex assessore alla Cultura dei Comuni di Roma e di Napoli, Ambrogio Prezioso presidente dell’Associazione Costruttori Edili di Napoli ed Uberto Siola presidente della Fondazione Internazionale per gli Studi Superiori dell’Architettura.
Rappresentativa dell’incontro multidisciplinare è la mostra di Roberto Paci Dalò che rester  in esposizione al Pan fino al 25 Maggio. Un curriculum di tutto rispetto l’artista romagnolo è compositore, regista e direttore artistico della compagnia Giardini Pensili nonch parte attiva di regie musicali, teatrali e cinematografiche in giro per il mondo.
Interessato alle potenzialit  comunicative dell’arte, ha con essa un approccio multimediale integrando la tecnologia digitale con la analogica.
Il progetto che realizza per il Pan, dal titolo “Atlas of Emotion Stream”, prevede la produzione di un’installazione video e audio con materiali completamente raccolti a Napoli e basato sul libro “Atlante delle Emozioni” di Giuliana Bruno. L’artista propone grandi proiezioni in bianco e nero in cui il suono è dilatato o scandagliato nei più minuti dettagli sensoriali.
Un viaggio emozionale nel ventre di Napoli, nei tessuti più profondi e nei meandri più rumorosi della citt  tra brusii, urla e invocazioni che avvolgono e inghiottiscono il visitatore rendendolo viaggiatore protagonista dell’azione percettiva.

Per informazioni
www.ilsabatodelleidee.it
info@palazzoartinapoli.net
www.palazzoartinapoli.net
Per visitare la mostra
orari feriali 9.30 > 19.30 | festivi 9.30 > 14.00 /chiuso il marted

Nelle immagini, due momenti del dibattito al Pan