“Insolite presenze” nello studio Gaeta. Il titolo della mostra è gi  una traccia per comprendere la carica innovativa della rassegna promossa dallo studio legale partenopeo e dall’associazione culturale TempoLibero guidata da Clorinda Irace.
Il primo appuntamento, cui seguiranno altri nell’ambito di un progetto che coniuga arte e mondo del lavoro, mette a fuoco la pittura di Luigi Pagano.
Classe ’63,docente di discipline pittoriche al liceo artistico statale di Napoli, mostre nella propria citt , in Italia e all’estero, l’autore propone opere cromaticamente intense, in una tavolozza che si espande tra tinte accese e e toni più malinconici, tra cartoncini e tecniche particolari come la combustione, rivisitando “oggetti sacri” della tradizione napoletana: è il caso di “Scaramantica” che accoglie i visitatori nella sala riunioni.
Una doppia sfida, questa, in una Napoli che finora ha dato poco spazio ai propri talenti: una sfida che gi  il giorno dell’inaugurazione si è dimostrata vincente, riempiendo lo studio di visitatori e studenti incuriositi dal singolare connubio arte/lavoro. A spiegare il perch di queste “insolite presenze” le parole di Piero Gaeta: “L’avvocato d’affari come l’artista vede pian piano la sua opera prendere forma”.
La mostra,che si concluder  il 15 febbraio 2010, sar  la prima di una serie di progetti (la seconda avr  una protagonista femminile) volti a valorizzare l’arte napoletana, individuando però location atipiche e inconsuete, in cui la creativit  potr  dare una nota di colore. Il 5 gennaio alle 11.30 è prevista una visita guidata.

Rassegna “Insolite presenze”
Studio Gaeta via dei Mille 16
www.insolitepresenze.com

www.associazionetempolibero.com

www.avvocatogaeta.com

In foto, uno scorcio della mostra e il particolare di un’opera firmata da Luigi Pagano