Parte la XVII edizione del Napoli Film Festival, uno dei più importanti appuntamenti culturali e cinematografici campani, riferimento dei festival europei indipendenti.
Sar  il regista napoletano Mario Martone luned 28 settembre alle 21, al Cinema Metropolitan (via Chiaia, 149), il protagonista di un “incontro ravvicinato” condotto da Enzo D’Errico, direttore del Corriere del Mezzogiorno, ad aprire i battenti di questa edizione.
Ospiti previsti Francesco Muzi (regista), Marco Risi, Libero de Rienzo e Andrea Purgatori per ricordare il giornalista Giancarlo Siani a trent’anni dalla sua uccisione.
Il Napoli Film Festival ceder  idealmente la staffetta a Artecinema che inaugura la sua 20esima edizione il 22 ottobre al Teatro San Carlo con il film in prima nazionale Art War di Marco Wilms (in foto, la locandina) sull’arte dei graffiti come unico strumento di contestazione in Egitto, durante la primavera araba e il film Jeff Koons Diary of a Seducer di Jill Nicholis.
Da 10 anni il Festival sbarca a New York con 41 Parallelo in sedi prestigiose come il MoMa, il Lincoln Center e la NY University.

Dal 22 al 25 ottobre si terr  la quinta edizione di Venezia a Napoli, rassegna cinematografica con film in lingua originale e dialoghi con i protagonisti.
Evento di punta, in esclusiva nazionale, la proiezione del film Rabin, the last day, del maestro israeliano Amos Gitai.
Mentre il Festival del Cinema dei Diritti Umani si svolger  dal 9 al 14 novembre con proiezioni, incontri e testimonianze e propone l’idea di “Napoli, Capitale dei Diritti Umani”, un obiettivo ambizioso che rende omaggio alla cinematografia dei popoli in cammino verso la democrazia.
Il Festival del cortometraggio ‘O Curt, dal 13 al 21 novembre, offrir  una finestra sul mondo del cinema breve con le sue cinque sezioni competitive e opere provenienti da tutti i continenti; il meglio della produzione internazionale a cura degli istituti di Cultura, ospite di quest’anno il regista Victor Erice.
E poi ancora Omovies, il primo Festival LGBTQ (Lesbiche, gay, Bisessuali, Transgender e Questioning) del sud Italia, parla d’amore e delle sue differenze. Si svolger  nel mese di dicembre, preceduto da Omovies@school, rassegna Educational contro il bullismo.

L’assessore alla cultura e al turismo del Comune di Napoli, Nino Daniele, presenta l’evento con queste parole
«Considero positivo che da qualche anno il lavoro dei diversi organizzatori di questi appuntamenti napoletani del cinema vada sempre più coordinandosi. Durer  quasi tre mesi questa “Maratona del Cinema”, ma sar  tutt’altro che una corsa defatigante.
E’ al contrario un viaggio di esplorazione, che ci offre paesaggi diversi ad ogni sosta e suggestioni inattese; un unico percorso articolato, nel quale ogni rassegna svolge tematiche proprie.
Cos, mentre il percorso della maratona invoglia noi napoletani a riscoprire, con rinnovata meraviglia, le infinite potenzialit  della settima arte, si arricchisce allo stesso tempo il panorama culturale della citt , rendendolo sempre più ricco, interessante e stimolante».

Location Cinema Metropolitan, Istituto francese di napoli, Istituto Cervantes Napoli, Pan
Contatti www.napolifilmfestival.com