Marted 1 dicembre a Piazza Carlo III, alle 10, si ricorder  il 60 anniversario del giorno del rifiuto di Rosa Parks (foto). Il 1 dicembre del 1955, a Montgomery, in Alabama, si verificò un episodio simbolo della lotta contro il razzismo la donna di colore Rosa Parks si rifiutò di alzarsi dal posto in autobus riservato ai “bianchi” e per questo venne denunciata e arrestata.
Questo gesto piccolo eppure cos significativo costitu uno dei momenti fondativi del grande movimento per i diritti civili guidato da Martin Luther King, il cui valore andò ben oltre i confini degli Stati Uniti.
Nel pomeriggio, dalle 16 alle 19.15, nella sala dei Baroni del Maschio Angioino, la cooperativa Sociale Na.Sc.eRe. nel Terzo Millennio, nell’ambito del progetto Parto…da Napoli il Festival della Nascita, presenta l’evento "La nascita un bene comune. Parole, immagini, suoni".
Comincia cos il Natale a Napoli 2015, organizzato dal Comune di Napoli, quest’anno dedicato alla Nativit .
Infatti gli eventi ruoteranno intorno al tema della nascita intesa come metafora del processo creativo in tutte le sue espressioni e nel senso più stretto del parto, le cui forme condizionano la vita dei singoli e raccontano l’approccio alla vita della comunit . La nativit  tradizionalmente ispira l’arte e l’artigianato locale dando vita alle opere presepiali che ci rappresentano nel mondo.
In coerenza con il tema scelto, tra le innumerevoli location che accoglieranno le iniziative, il luogo principale sar  La real casa dell’Annunziata, storico riferimento della citt  per la nascita e la cura dei bambini dove l’evento principale sar  la mostra di Riccardo Dalisi, dal titolo Annunciazione-Nativita’-Gioco Sacro, allestita per inaugurare la Sala delle Colonne (vanvitelliana) di recente restaurata dal Comune di Napoli e resa visitabile al pubblico. Le altre sale ed il succorpo del Complesso Monumentale dell’Annunziata accoglieranno concerti, reading, esposizioni e performance.
Cittadini e turisti potranno contare su un servizio di accoglienza diffuso e qualificato. Lungo le strade del centro storico proseguir  il servizio di prima accoglienza Welcome to Naples, istituito la scorsa estate ad opera di una folta squadra di laureati e laureandi dell’Orientale capaci di esprimersi in ben 7 lingue.

Anche quest’anno particolare attenzione sar  data alla accessibilit  per gli utenti disabili in tutti i servizi promossi dall’amministrazione comunale attraverso il progetto Cosy Naples, realizzato dall’associazione Peepul e dal Comune di Napoli,
che ha mappato tutti i siti cittadini accessibili e creato itinerari promozionali gratuiti per persone con bisogni speciali.
Tra gli appuntamenti più significativi si ricordano la Notte D’Arte 2015 La cultura della Pace (centro storico 12 dicembre), organizzata dalla 2 Municipalit , numerose iniziative culturali e di intrattenimento sul tema della pace; Notte Bianca della Sanit  Ch’ nuttat ch’è schiarata (16 dicembre), organizzata dalla Fondazione di Comunit  San Gennaro Onlus, saranno allestiti due palchi uno in via vergini e l’altro in Piazza Sanit , con esibizione di artisti di strada, comici, musicisti e attori.

Non mancheranno le mostre, come “L’Altro Ottocento” nel Complesso Monumentale di San Domenico Maggiore, opere scelte dalla raccolta della Provincia di Napoli, a cura di Isabella Valente.
Una collezione di circa 600 quadri. Nella seconda met  del XIX secolo la Provincia fu protagonista attiva della promozione delle arti, facilitando un efficiente sistema di esposizioni di pittura e scultura, la cosiddetta Societ  Promotrice di Belle Arti.

A Castel Dell’Ovo "L’Urlo Indifferente", sui luoghi di Giovanni Battista De Gasperi, con 22 fotografie di Stefano Cioffi
che riprendono i luoghi descritti nel diario di guerra dal naturalista e geografo, nonch ufficiale alpino, Giovanni De Gasperi.
La chiesa di San Severo al Pendino ospiter  la “XXX mostra di arte presepiale”, a cura dell’associazione italiana amici del presepio.

Per il programma completo

www.comune.napoli.it/natale2015
www.vivere.napoli.it/natale2015