E sono tre. I “tombolati” firmati Barbara Karwowska. Oggi, giovedì 26 ottobre, alla pasticceria Mazz, il terzo appuntamento coi dipinti realizzati dall’artista di Danzica trapiantata a Napoli.  In primo piano, un numeretto della tombola: copre un occhio e  viene riproposto alle spalle della persona raffigurata come se fosse un’aureola. L’appuntamento è alle 19 in Via dei Tribunali 359, ad angolo con Vico Fico a Purgatorio.
Dopo i ritratti della giornalista Emilia Sensale e del pasticciere Guglielmo Mazzaro, la terza opera propone come soggetto la giornalista e curatrice di eventi Francesca Panico. Francesca è rappresentata col numero 89, che nella smorfia napoletana indica ‘la vecchia’ ed è simbolo di saggezza. Durante l’evento si confermerà l’armonia vincente tra arte e cibo grazie alla proposta del pasticciere Guglielmo, che per l’occasione presenterà una nuova cheesecake ‘tombolata’, che mostrerà il numero 89 del ritratto.
 Karwowska conta oltre 50 esposizioni e pubblicazioni su importanti riviste d‘arte come “Flash Art” e “Viatico”. Sue opere fanno parte di prestigiose collezioni (il trittico “Rosario” è custodito nella Colombaia-Villa di Luchino Visconti, Ischia).
Nel 2009 pubblica il suo primo catalogo d‘arte (collana CurtArte diretta da Enzo Battara) edito in occasione della sua mostra personale “Humans” alla clinica “Villa del Sole” di Caserta. Le sue due opere “Teatro” e “Mistero” sono state selezionate da Manon Slome e Julian Navarro per il catalogo Expectations Berlin – New York, 2010. La sua opera “Fragile guerriera” è stata segnalata dalla giuria del premio Combat Prize (2011) e anche dalla giuria.
In alto, la locandina dell’evento