L’Accademia di Belle Arti di Napoli apre i suoi spazi ai piccoli artisti registi, scenografi, attori pronti a interagire, attraverso il gioco e la fantasia, con la grande macchina della rappresentazione teatrale. La condicio sine qua non è avere più di sei anni e meno di dieci.
“Le Settimane dei Piccoli in Accademia”, è il nome dell’evento giunto quest’anno alla sua IV edizione che ha visto per due settimane consecutive la partecipazione di circa 40 bambini, le piccole leve dell’arte, impegnati nella messa in opera dello spettacolo Peter Pan, liberamente ispirato al romanzo "Peter Pan e Wandy" di James Matthew Barrie.
La rappresentazione, a cura dalla scuola di didattica dell’arte coordinata da Gabriella Spizzuocoin collaborazione con la scuola di scenografia di Angelo La Fera, è andata in scena al Teatro “Antonio Niccolini” dell’Accademia partenopea, raccogliendo il plauso dei presenti.
L’Accademia si riappropria della sua funzione di luogo deputato all’insegnamento delle arti sin da bambini fornendo ai più piccini gli strumenti per scoprire, attraverso l’esercizio di un’attivit  ludica e aggregante, il piacere di muovere i primi passi nell’esplorazione dei linguaggi visivi della comunicazione.
“L’Accademia dei Piccoli” afferma il direttore Giovanna Cassese “è un’ulteriore occasione di apertura alla citt  dell’Istituzione grazie alle competenze della sua Scuola di Didattica dell’Arte unica del Meridione deputata a formare operatori museali e formatori.
Un evento speciale per l’Accademia che nasce dalla convinzione di come la valorizzazione del nostro patrimonio e dell’arte contemporanea passi attraverso la conoscenza e la coscienza da formare fin da bambini sulla scia della consolidata tradizione europea in quest’ambito.” Hanno collaborato all’iniziativa docenti, studenti e giovani diplomati del biennio specialistico di fotografia.

Accademia di Belle Arti di Napoli
Via Costantinopoli 107
80138 Napoli
Per saperne di più
tel 081441900- 441887- 441888
www.accademiadinapoli.it

In foto, momenti della messinscena

Guarda il video
www.youtube.com/watch?v=-QOjIQQpTaI