Il linguaggio figurativo non conosce bandiere n confini La fruibilit  dell’arte è una condizione imprescindibile per la sua universalit . Anche quest’anno si apre la call per tutti gli artisti interessati a partecipare all’Arte in vetrina, lo storico evento che prevede l’esposizione di opere nelle vetrine del Borgo Commerciale naturale del Mercato e degli Orefici. La manifestazione, giunta alla sua XIV edizione, avr  luogo per tutto il periodo delle festivit  natalizie.
L’evento è organizzato dall’associazione del Borgo Sant’Eligio, nella figura di Enzo Falcone, con il contributo del Consorzio Antiche Botteghe, del Corsorzio Antico Borgo Orefici, con il patrocinio della Regione Campania, del Comune di Napoli, della seconda Municipalit  di Napoli e del Club Unesco.
«L’arte in vetrina, ormai un appuntamento fisso del Natale made in Naples afferma Claudio Pellone, presidente del consorzio Antiche Botteghe – si propone di arricchire l’offerta culturale di un quartiere intriso di storia, contribuendo al suo rilancio attraverso l’organizzazione di un evento che mette in dialogo la tradizione artigiana, con i differenti linguaggi dell’arte visiva».
Come ogni anno, le opere saranno esposte nelle vetrine degli esercizi commerciali, a garanzia della massima fruibilit , del rapporto diretto tra persone e opere che la manifestazione si propone di ottenere sin dai suoi esordi. «L’arte in vetrina è un modo semplice per avvicinare il pubblico dei “non addetti ai lavori” all’espressione estetica – afferma Enzo Falcone, promotore dell’iniziativa – attraverso un percorso che si articola tra le vetrine dei negozi, al di fuori dei canonici spazi espositivi».
Quest’anno la manifestazione si impreziosisce della direzione artistica di Saverio Ammendola e Fedela Procacci, per creare un reciproco scambio tra un antico Borgo e uno storico spazio espositivo, quello dell’associazione culturale Mediterranea artedi Napoli. E allo staff si è aggiunta anche la collaborazione dell’associazione culturale TempoLibero che intensifica il contatto con le scuole d’arte.
Ciascun artista può partecipare con un’operapittorica, scultorea o fotografica, realizzata con qualsiasi tecnica esecutiva, le cui dimensioni non devono superare i 50×70 cm per le opere bidimensionali e un ingombro di 40×40 cm di base, con un peso di max. 5 kg, per i lavori scultorei.
possibile aderire all’evento inviando entro e non oltre il 12 novembre 2015, una e-mail con la scheda di adesione compilata e firmata, il curriculum vitae e una foto digitale dell’opera, al seguente indirizzo di posta elettronica borgosanteligio@gmail.com
Tutti i lavori saranno inseriti in una fotogallery appositamente realizzata sul sitowww.antichebotteghe.it e su www.facebook.com/LArte-in-Vetrina-1376340989278641/

Associazione Storico Borgo di Sant’Eligio
Via Duca di San Donato, 72
Per ulteriori informazioni tel. 081.5544834
borgosanteligio@gmail.com

Nelle foto, in alto, l’opera di Gianni De Tora esposta nell’edizione dello scorso anno. In basso, il lavoro di Teresa Mangiacapra