Luce d’antichit . Prossimo weekend (31 ottobre, 1 e 2 novembre) sar  l’ultimo di questa stagione con i progetti “Sognopompei” e “Bagliori d’Antichit “, realizzati dall’Azienda autonoma di cura, soggiorno e turismo di Pompei in collaborazione con la soprintendenza speciale per i Beni archeologici di Napoli e Pompei, finanziati dall’assessorato al Turismo della Regione Campania.
I progetti si inseriscono nel circuito Campania Artecard, nell’ambito delle attivit  di valorizzazione delle risorse turistiche di Pompei e delle Terme del Parco Archeologico di Baia a Bacoli. La direzione artistica degli spettacoli è affidata a Francesco Capotorto, la sceneggiatura e regia a Dario Jacobelli; inoltre Luca Ward, uno dei più famosi doppiatori italiani e attore in numerose fiction, presta la sua voce fuori campo per introdurre e accompagnare i visitatori nel loro percorso. Lo spettacolo “Sognopompei” prevede, o venerd sabato e domenica, la visita dello splendido scenario degli scavi archeologici in una prospettiva diversa dal solito ai turisti viene fatta rivivere la quotidianit  e la storia del sito attraverso le interpretazioni di attori con musiche, suoni e giochi di luce, allo scopo di suscitare in loro emozioni e nuove suggestioni. Sfruttando la forza evocativa del sogno, una citt  distrutta da migliaia di anni può far riascoltare la vita pulsante nei suoi edifici e nelle sue strade, l’energia degli antichi pompeiani, il loro amore per la vita e la felicit  di risiedere in un luogo incantato.

Il percorso dello spettacolo si sviluppa attraverso gli scavi con ingresso da Porta Marina sino alla Basilica, passando per le botteghe di Via Marina, il Tempio di Apollo, il Foro, il Tempio Vespasiano, il Macellum e gli edifici pubblici. Le passeggiate notturne hanno inizio alle 21.15 e lungo il cammino i visitatori incontrano attori con i quali dialogare e interagire, vengono introdotti ai segreti di Pompei e trasportati emotivamente nella notte precedente l’eruzione del 79 d.c. che distrusse la citt  alle falde del Vesuvio. Anche l’evento “Bagliori d’Antichit ” offre ai visitatori l’occasione di godere, in un’atmosfera suggestiva, le meraviglie delle Terme di Baia, citt  amata dagli antichi romani e resa immortale dalle poesie di Orazio e Virgilio. La visita notturna al parco archeologico (partenza ore 21.15) introduce lo spettatore in un viaggio nel passato, con l’aiuto di uno storico-archeologo e di attori che interagiscono con i presenti. Il pubblico è proiettato in una dimensione in cui presente e passato si incontrano fino a confondersi in un corto circuito temporale, attraverso suoni, luci ed effetti scenici. In questo modo le Terme di Baia, citt  oggi in parte sommersa dal mare a causa dei fenomeni di bradisismo, si presentano ai visitatori in una veste diversa dal solito e le antiche rovine tornano agli splendori di un tempo. Particolarit  dell’edizione 2008 il primo giro di visite che ogni venerd e domenica è stato dedicato ai ragazzi fino ai 16 anni. L’iniziativa affidata alla voce di Pietro Pignatelli, attore-conduttore del programma per bambini “L’albero azzurro”. Il direttore artistico, Francesco Capotorto, spiega il significato dell’evento “Il visitatore si trova d’improvviso calato in una realt  poco decifrabile, quasi sempre con un tempo limitato di visita, perso nella grandiosit  del sito. Le pietre sono mute, non parlano, non si rivelano, vanno comprese, interpretate e decodificate. impressionante pensare che quegli stessi luoghi siano stati calpestati dai più grandi imperatori, artisti e narratori, è emozionante pensare che in quei luoghi si decidevano le sorti dell’impero, del mondo, della storia. Il fine è quello di trovare una modalit  esplicativa, in forma suggestionale, con l’intento di potere interpretare il sito e i suoi significati, rendendolo attivamente comprensibile. Nella normale visita è il fruitore a dovere interpretare, ora è il sito a farsi interpretare. Quindi la manifestazione mira a sfruttare la suggestione per mostrare il sito e i suoi significati, più che, come avviene di solito, sfruttare il sito per evocare una suggestione”.

Le visite in notturna agli scavi di Pompei durano circa 70 minuti con gruppi di massimo 60 visitatori, partenze ogni 30 minuti circa con prenotazione obbligatoria al numero 081.19303885. Info www.sognopompei.com; info@sognopompei.com. Le visite notturne alle Terme di Baia durano circa 100 minuti, con partenze ogni 20 minuti circa con prenotazione obbligatoria al numero 081.19303202. Info www.bagliori.eu; info@bagliori.eu. Il costo del biglietto per ciascuno spettacolo è di 20 euro, sono previsti sconti per i gruppi, i ragazzi e i possessori di Artecard. E chi non far  in tempo a prenotarsi per questo fine settimana, potr  annusare il profumo della antichit  nella prossima edizione 2009, dalla primavera all’autunno.

Sopra, il Macellum. In basso, il tempio di Giove a Pompei