Due nuovi Matronati della Fondazione Donnaregina per le Arti contemporanee. Che rientrano nel programma di patrocinio, destinato al riconoscimento, alla valutazione e alla diffusione della conoscenza di progetti (in una delle seguenti regioni italiane Campania, Puglia, Basilicata, Calabria, Sicilia, Sardegna, Abruzzo, Molise), meritevoli di considerazione per il loro valore e qualit  culturale o artistica. Fanno parte di questa strategia, la mostra “Combinato Disposto” di Marisa Albanese e Roberto Marchese (a cura di Michela Casavola) e VISTA MARE arte e territorio in un workshop intensivo sulla metodologia del progetto, con l’artista spagnolo Antoni Muntadas.
La prima si inaugura domani a Ischia (Torre Guevara- ore 19). Opere recenti e inedite, alcune site-specific, si pongono in dialettica relazione tra loro e con gli spazi della Torre di Guevara. L’incontro tra i due artisti d  vita a un “intreccio” linguistico multimediale (caratterizzato da installazioni e sculture ambientali, disegno e fotografia, tecnologie analogiche e digitali) che veicola una vera e propria simbiosi, uno scambio di visioni su tematiche e contesti affini. Da ambiti antropologici e sociali (Marchese) si passa a questioni sulla condizione dell’uomo contemporaneo, nomadismo e spostamento identitario (Albanese).
La seconda iniziativa sar  presentata alla Pinacoteca Civica di Positano (Piazza del Saracino) marted 15 luglio, alle 18.30. E’ un workshop intensivo sulla metodologia del progetto organizzato da Aspra.mente sotto il Matronato della Fondazione Donnaregina per le Arti Contemporanee, in collaborazione con Comune di Positano, Associazione Posidonia, Hotel Pupetto, Hotel Vittoria e gli operatori culturali locali. Vista Mare apre il discorso critico relativo all’utilizzo delle risorse locali territoriali (legate alla gastronomia, all’artigianato, al paesaggio naturale) ad un contesto internazionale legato all’arte contemporanea. L’intento è quello di utilizzare l’intervento e la ricerca artistica come strumento per connettere diverse discipline ed arrivare ad una riattivazione della comunit  locale attraverso le proprie risorse.
Visiting artist della prima edizione del workshop è Antoni Muntadas. L’artista conta di un’estesa produzione artistica iniziata negli anni settanta quando lascia la nativa Barcellona per stabilirsi a New York. Attraverso fotografia, video, installazioni multimediali, interventi urbani, pubblicazioni e progetti in rete, Muntadas discorre sui meccanismi invisibili che informano la produzione e la ricezione della narrazione creata dai mass media.

In foto, le due locandine degli eventi