Pozzuoli, cittadina dalla ricca e antica memoria collettiva, custode di cultura storica e artistica, punto di riferimento del turismo e di tradizioni religiose, da sempre però sacrificata e schiacciata dalla presenza ingombrante della vicina Napoli. E oggi ospitare un nuovo spazio espositivo che ha come obiettivo la promozione, realizzazione e organizzazione di eventi e manifestazioni attinenti a tutte le espressioni e linguaggi artistici, culturali e letterari, non escludendo il campo più moderno della moda. Da qui la denominazione di Apoteca ArtPort, in via Solfatara, 129-133. Il direttore della galleria, nonch promotore e curatore della mostra, che rimarr  aperta al pubblico fino al 7 Gennaio 2009, è Nicola Fasano, medico oculista che coltiva da sempre un profondo interesse per l’arte e per il teatro.
La nuova sede aprir  domani (venerd 28 ore 19,30) con l’inaugurazione della personale di Mario Sangiovanni che espone un gruppo di opere degli anni ’80 e ’90. L’artista napoletano da sempre lavora a Pozzuoli, citt  soggetto e fonte di ispirazione per le sue opere.
Le venti opere, esposte per l’occasione, hanno come tema il paesaggio puteolano precedente alla ristrutturazione avvenuta in seguito al fenomeno del bradisisma degli anni ’80. Ristrutturazione che ha spesso alterato e danneggiato il fattore estetico e visivo della cittadina rendendo l’uggioso, grigio ma affascinante e spettacolare Rione Terra un impasto multicolore di sterili edifici.
Lo stile del pittore che si autodefinisce neo-impressionista è inconfondibile. L’uso dell’olio, della tempera e della tecnica mista hanno il compito di definire e allo stesso tempo sfaldare il paesaggio, giocando su un giusto equilibrio tonale e cromatico mantenendo intatta e salda la gabbia e l’intelaiatura urbana fatta di contorni neri.
Un modo di fare arte che si genera su un’apparente disgregarsi della forma, per puntare sul più incisivo ed espressionistico fattore cromatico, dettato ed ottenuto dalla forza gestuale che anima il pittore. proprio questa apparenza a trarci in inganno un figurativismo defigurato in cui i paesaggi, i vicoli, le piazze sono chiaramente e volutamente riconoscibili.

Nelle immagini, Rione Terra e un vicolo di Pozzuoli dipinti da Sangiovanni

Per le visite
Luned dalle ore 17,00 alle 19,00
dal marted al venerd dalle ore 11,00 alle 13,00 e dalle 17,30 alle 19,30.
Per informazioni
francyfasano@hotmail.it
luigifasano@hotmail.it