Occhi puntati sulla citt  che si dibatte tra emergenza e criminalit . Mentre infuria la protesta dei commercianti contro la ztl messa punto per le regate preliminari di Coppa America. Ma Napoli, lacerata dalle difficolt , non vuole cedere e si arrampica con tutta l’energia che le è rimasta alla forza delle idee, proprio mentre il forum delle culture sembra decollare con un investimento di sedici milioni di euro dai fondi europei. E di questo patrimonio di iniziative fa parte la rassegna “Primavera a Napoli…vetrine in fiore”, nata da un progetto di Tiziana Gelsomino, che si rinnova con la settima edizione , dal 18 al 21 aprile, tra sport, arte, e moda.
“La mission- sottolinea Tiziana che è affiancata nell’organizzazione da Donatella Liguori- era di riuscire a dare alla nostra citt  una più grande visibilit , creando eventi di rilievo, cos da richiamare, attraverso un comunicazione adeguata, un pubblico scelto e attento sempre alla ricerca di spunti artistici e culturali”.
L’appuntamento è domani alle 19, al circolo Canottieri al Molosiglio, con la mostra “Obiettivo mare” (scatti storici di Coppa America tra Azzurra e Luna rossa) e la sfilata dello stilista Antonino Loli, nome di spicco nell’alta moda, dalla fine degli anni 60, quando la genialit  sartoriale della madre, Maria Antonini Loli (trasmessa ai figli) si coniuga con grandi firme come Valentino, Versace, Dior. Scenario mozzafiato per la presentazione della collezione, nel salone centrale, il golfo di Napoli che si ammira dalle ampie vetrate.
A incentivare la passione di Tiziana e Donatella, l’entusiasmo di Clorinda Irace, presidente dell’associazione “Tempo Libero”, da un paio di anni, al fianco del gruppo di lavoro con rinnovato successo.

In foto, l’invito alla sfilata