Si conclude il percorso espositivo Relations, la mostra personale di Tonia Erbino a cura di Claudia Del Giudice ospitata negli spazi di Medì, Piazza Dei Martiri 30. Il finissage è previsto per martedì 9 gennaio ore 18.30 alla presenza dell’artista e del curatore che accompagneranno i presenti in un percorso guidato.
La mostra rientra in un progetto di più ampio respiro, Cultura Energia Economica, nato da una proposta dell’Odcec, Ordine dei dottori commercialisti ed esperti contabili di Napoli insieme con la Fondazione dell’odcec Napoli, con l’organizzazione della Commissione di studio Gestione imprese della cultura e la direzione artistica di Antonio Minervini.

Visit- particolare
Qui sopra e in alto, due opere dell’autrice

Relations è un percorso espositivo che utilizza la comunicazione visiva per descrivere i meccanismi che sottendono alle relazioni umane, talvolta così semplici da risultare immediati, talvolta ermetici, intricati come matasse difficili da sbrogliare. E l’artista indaga questo universo profondo attraverso l’impiego di un medium tradizionale come l’olio su tela, scelta da ascrivere al fascino che su di lei ancora esercita il contatto visivo e tattile con la pittura a olio.
« Le trasparenze, la matericità, l’odore, tutti aspetti di questa tecnica tanto antica quanto moderna che amo da sempre- afferma Tonia Erbino. È qui che risiede il suo fascino e la sua potenza. È qui che risiede la scommessa: utilizzare la pittura a olio per dare voce a una propria autenticità, cercando di non essere qualcun altro o di ricalcare il già fatto».
Relations si compone dunque di oli su tela, una sorta di transfert pittorici in cui i colori sembrano ammorbiditi da una sensibilità raffinata, capace di sondare le profondità dell’animo per rappresentare quei meccanismi complessi, intricati che guidano dall’inconscio i rapporti tra le persone.
«Relations nasce da un sentire, dall’urgenza di guardarmi intorno – prosegue l’artista- e osservare le relazioni umane. Mi interessa il tessuto dei rapporti e le loro combinazioni; il mio sguardo, a volte cinico, li scandaglia e cerca di metterne a nudo le dinamiche Interne».
Le immagini pittoriche di Tonia Erbino partono dalla realtà osservata per poi trasformarsi, in modo quasi onirico, svelandone il non detto, il non ammesso.
E ancora:«Le relazioni sono le fondamenta del nostro vivere e il metro di misura della nostra società. Del resto l’arte non ma mai avuto un ruolo marginale a livello sociale. Parlo dell’arte non istituzionale, quella che parte dal basso. Trovo in essa la scintilla , il fermento culturale, la reazione,  un processo vitale che non si lascia pilotare. A Napoli oggi  quest’urgenza creativa è particolarmente sentita e si traduce in uno spessore creativo che ritrovo in tanti artisti che conosco e che stimo».
La mostra personale di Tonia Erbino è solo il primo tassello di un programma ideato dalla Commissione di studio Imprese della Cultura dell’Odcec Napoli che si propone di avvicinare tra loro gli operatori del settore- come afferma il presidente Aldo Petrucciani -di costruire delle reti dal basso, attraverso la realizzazione di mostre, incontri, interventi. Un percorso che trova il suo contesto ideale a Napoli, che oggi è testimonianza viva di come la cultura costituisca un fondamentale driver di sviluppo economico-sociale sostenibile.

Cultura Energia Economica
Relations di Tonia Erbino

Medì, Piazza Dei Martiri, 30 – 80121 Napoli
Finissage martedì 9 gennaio ore 18.30
Info e contatti: Antonio Minervini imprese.cultura@odcec.napoli.it – tel. 392 0860931