L’emigrazione e la conservazione nella memoria collettiva, i perni tematici della video-installazione di Anna Maria Pugliese in mostra al Columbus Center di Toronto fino al 12 novembre 2011. Quinto episodio di una mostra itinerante dedicata al tema dell’emigrazione campana, la mostra si inserisce nel circuito delle “Giornate dell’emigrazione 2011″, un evento promosso dall’Asmef e giunto alla sua VI edizione. A rappresentare artisticamente il tema dell’emigrazione per l’edizione 2011 sar  l’artista napoletana Anna Maria Pugliese con la video performance ” Ne prima, ne dopo Adesso”.
Il vernissage è previsto per il 12 ottobre, ore 18,30; ad accompagnare l’apertura al pubblico della installazione sar  una performance della Pugliese in collaborazione con Valeria Vaiano. La mostra è a cura di Entropyart|in|progress di Giuseppe Napolitano, con il patrocinio del MIBAC e della Regione Campania. Le prime 4 tappe delle “Giornate”, ricche di eventi espositivi e congressuali, hanno avuto luogo in Italia, a Roma, Vatolla, Napoli e Muro Lucano dove nel Museo Archeologico Nazionale sar  possibile visitare fino al 20 ottobre l’esposizione “Memorie migranti.
Il sentimento del diverso io, l’altro l’alieno” gi  inserita in occasione della Giornata del Contemporaneo dell’ AMACI, dello scorso 8 ottobre. Artista e poetessa di spessore internazionale, Anna Maria Pugliese centra la sua ricerca artistica sull’importanza dell’arte nel corretto sviluppo del contesto sociale e affettivo in cui si vive. La conservazione in quanto memoria e la consapevolezza in quanto presa di coscienza diventano strumento indispensabile per il rinnovamento della societ . All’arte il compito di codificare il linguaggio di una memoria individuale e collettiva.
Fulcro della mostra è il video “Presenze” articolato in una serie di istallazioni audio-visive e performance scritte ed interpretate dalla stessa artista con la partecipazione di Valeria Vaiano, attrice di cinema e teatro. Il filo conduttore è l’acuta indagine sul ruolo decisivo della donna nell’assimilazione ed integrazione da parte del collettivo della diversit  culturale, fenomeno consequenziale ai flussi di emigrazione e immigrazione.
La donna, che per sua indole ed impronta culturale ha forti attitudini all’accoglienza e alla mitigazione dei contrasti, è per l’artista la figura unica in grado osteggiare “il persistere di una memoria del pregiudizio, messo in atto da chi tende a omologare l’altro mortificandone l’identit “.

“Ne prima, ne dopo ADESSO”
Columbus Center Toronto
Apertura dal 12 ottobre al 12 novembre 2011
Orari11,00- 21,00
Ingresso libero
Per informazioni Entropyart|in|progress Via Bisignano,68 – Napoli
081 409456
+39 3358092771
ufficiostampa@entropyart.it

In foto, particolare d’installazione