Quando lo Stato trattava con la mafia. In questo clima ci riporta lo spettacolo “Demoscratos II” di Emanuele Alcidi diretto da Marina Billwiller prodotto da "Uno spazio per il Teatro" di Vincenzo ed Ernesto Borrelli, in scena al Centro Teatro Spazio di San Giorgio a Cremano sabato 24 (ore 21) e domenica 25 gennaio (ore 18.30).
Una donna tormentata dai suoi ricordi, accompagnata in un viaggio grottesco da un medico (Andrea Alario), che sembra torturarla mentre le intima di tirare fuori quello che dentro la uccide.
Cos comincia la pièce che racconta tutto di noi (del paese nel quale viviamo), negli anni 80/90 nei quali la guerra alla mafia assumeva i caratteri e la dimensione di un conflitto bellico con uno stato straniero, anni nei quali nasceva un accordo destinato a cambiare per sempre la faccia della nostra politica e della nostra economia.
La figura femminile è divisa e viene interpretata da Cristina Ammendola e Sonia de Rosa (foto) che descrivono fatti e avvenimenti da non dimenticare. Cornice un manicomio (altro posto ancora esistente ma dimenticato nella nostra societ ), nel quale gli altri malati (Simone Somma, Roberto Ormanni, Giulia Minervino, Luigi Leone) assorbono i ruoli che la protagonista materializza in un ciclo di autotortura destinato a esistere per sempre.

DEMOSCRATOS II
Scritto da Emanuele Alcidi
Diretto da Marina Billwiller
Assistente alla regia Edoardo Nappa
Musiche Simone Somma, Roberto Ormanni, Pasquale Segreti
Tecnici audio/Luci Pasquale Segreti, Marco Riccione
Foto di scena Alessandro Donise
Una produzione Centro Teatro Spazio
(associazione Uno Spazio per il Teatro di Vincenzo ed Ernesto Borrelli)

24 Gennaio 2015 ore 2130
25 Gennaio 2015 ore 1830
Centro Teatro Teatro
Via San Giorgio Vecchio, 31/23
San Giorgio a Cremano