Dopo Mer Streep, Susan Sarandon, Nicolas Cage e tantissime altre star non poteva mancare “l’Ufficiale Gentiluomo” per eccellenza, Richard Gere. L’attore hollywoodiano sar  alla 44esima edizione del Giffoni Film Festival. Giffoni Experience, dal 18 al 27 luglio, una rassegna che coniuga il cinema al teatro, alla musica, al circo e alla moda. Perch il Giffoni “è diverso e fa la differenza”, ed è proprio “Be different” il tema del 2014.

Il festival dei grandi numeri
sono 3500 i piccoli giurati di et  compresa tra i 3 e i 25 anni, in arrivo da 41 nazioni (per la prima volta anche dall’Azerbaijan e dal Libano), selezionati tra oltre 30 mila domande di partecipazione, 33.700 i follower di Twitter, 130mila i fan di Facebook (103.000) incoronando la pagina del GFF la più interattiva al mondo, 163 le opere, tra quelle in concorso e fuori, selezionate su 3760 titoli di 90 Paesi, 60 i talenti e le star del grande e piccolo schermo, tra cui spiccano Luca Argentero, Cesare Bocci, Lorella Boccia, il cast della fiction-rivelazione di Rai Uno Braccialetti Rossi, Marco D’Amore (Gomorra), Isabella Ferrari, Claudia Gerini, Max Giusti, Giulia Michelini, Ornella Muti, Ferzan zpetek, Pif, Paolo Ruffini, Sydney Sibilia, Vittorio Storaro, e Giorgia Wurth.
Nonch concerti e contest di musica, ad alternarsi sul palco Negramaro, Giorgia, Rocco Hunt, Emis Killa, Zero Assoluto e Giulia From Above.

Attenzione anche la sociale e all’ambiente.
Giffoni coniuga un’anima green a uno slancio sociale fortissimo e quest’anno ospita in giuria alcuni piccoli pazienti dell’Ospedale Pediatrico Bambino Gesù di Roma grazie ad Aura, l’organizzazione no-profit creata dal Festival.

Inoltre 2500 ragazzi di Caivano saranno tra i partecipanti alla Cittadella del Cinema, nonch alcuni eventi si svolgeranno proprio in uno dei luoghi noti come “Terra dei Fuochi”.
«Dal momento che Giffoni, da sempre, è sensibile e attento ai temi dell’ambiente, abbiamo pensato, quest’anno, anche ad un evento a Caivano, che si terr  nello spazio antistante la Chiesa di San Paolo Apostolo. Insieme a don Maurizio Patriciello, simbolo della battaglia per il risanamento di queste zone, coinvolgeremo la cittadinanza tutta, grazie agli allievi del Conservatorio di Salerno “G. Martucci” che eseguiranno un “Alternative Percussion – Omaggio alla Terra dei fuochi” (dirige il maestro Paolo Cimmino) e allo spettacolo dedicato ai più piccoli con “Il Magico Mondo delle bolle di sapone”, di Pastrocchio Lab. In questa occasione spiega il direttore artistico Claudio Gubitosi intendiamo incontrare i sindaci dell’area per testimoniare la nostra vicinanza alle famiglie. Inoltre, per tutto il periodo del festival daremo l’opportunit  a circa 2500 ragazzi dell’area di poter condividere attivit , spettacoli, musica, film con le altre migliaia di ragazzi provenienti da ogni parte del mondo che compongono la nostra giuria».

Al via la creazione della Fondazione Giffoni, che, come racconta il sindaco di Giffoni Valle Piana, Paolo Russomando, dar  il via alle attivit  della cineteca regionale.
«Finalmente sono stati sbloccati i 20 milioni di euro per costruire la Multimedia Valley, bando che scadr il 14 luglio, per ottobre potremmo aprire il cantiere per la sua costruzione».

Nelle foto, Richard Gere e due momenti della conferenza di presentazione del Festival con il presidente della Regione Campania Caldoro e il direttore artistico Gubitosi

Per saperne di più
www.giffonifilmfestival.it/‎