Riparte Napoli Film Festival, giunto alladiciannovesima edizione. Ne saranno protagonisti, Cristiana Capotondi, Sergio Castellitto, Margaret Mazzantini, Edoardo De Angelis, Massimiliano Gallo e Lou Castel. Dal 25 settembre al 1 ottobre 2017.
La rassegna è organizzata
dall’Associazione Napolicinema con il patrocinio Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca, Regione Campania, Comune di Napoli, Institut Français Napoli, Instituto Cervantes Napoli, Goethe Institut Neapel.
Una settimana avvolta dal cinema,
  con 128 proiezioni, 30 incontri con ospiti e 5 concorsi per  assegnare i Vesuvio Awards e tanti altri premi. In gara i nuovi autori europei e italiani per Europa/Mediterraneo e Nuovo Cinema Italia (Institut Français – Ingresso libero) e le sezioni corti, doc e scuola di Schermo Napoli che raccontano la città (Cinema Hart, ingresso libero).
Il festival parte dall’incontro con Capotondi 
lunedì 25 settembre alle 21 al Cinema Hart, nuovo quartier generale della manifestazione. Seguirà il film  7 minuti di Michele Placido con protagoniste 11 operaie che cercano di salvare dal licenziamento 200 loro colleghe. Protagonisti di renedez-vous anche Edoardo De Angelis per la proiezione di Indivisibili, opera pluripremiata ai David di Donatello.
E di sera all’Hart, venerdì 29 settembre alle 21.30 ci sarà l’anteprima nazionale di Ferrante Fever, documentario dedicato al mistero di Elena Ferrante, l’autrice della quadrilogia L’Amica Geniale che ha conquistato il mondo, presentato dal regista Giacomo Durzi (il biglietto intero costa 5 euro il ridotto 4).
In  programma per gli studenti , tra i cinque appuntamenti di mattina dedicati a loro, quello con il film di animazione Gatta Cenerentola e  lo staff che lo ha realizzato e interpretato. Non mancheranno  i percorsi d’autore all’Institut Français e all’Istituto Cervantes con ingresso libero.

Lello Esposito| ilmondodisuk.com
La scultura Vesuvio award realizzata da Lello Esposito

Da segnalare il focus sul Nuovo cinema Italia, con la proposta di 5 lungometraggi non ancora distribuiti nel circuito commerciale. Vi figura anche L’esodo di Ciro Formisano (25 settembre ore 18:15, presente la protagonista Daniela Poggi, a palazzo Grenoble). La storia è quella di Francesca, 59enne esodata senza alcun reddito con una nipote a carico, Mary (Carlotta Bazzu), adolescente che disprezza la miseria in cui riversa improvvisamente con sua nonna. Non trovando alcuna soluzione alla sua grave condizione economica, finisce a mendicare in Piazza della Repubblica a Roma, con davanti a sé un cartello che la identifica.
Per Schermo Napoli a cura di Giuseppe Colella (Corti, Doc e Scuole) in lizza,  37 titoli: spicca  MalaMènti di Francesco Di Leva presentato alla Settimana Internazionale della Critica della 74a Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia.
E ancora, Schermo Napoli scuole con 33 opere provenienti dalle strutture scolastiche della Campania. Gli allievi hanno sviluppato la loro idee di riforma: del loro ambiente, della loro scuola, del loro quartiere o città. In palio per tutti,  il Vesuvio award, scultura di bronzo realizzata da Lello Esposito.
Per Ciak sul lungomare in programma, passeggiata “Sul set delle Quattro Giornate”. Sabato 30 settembre ( appuntamento alle 17 in Piazza Mazzini) Campania Movietour e la Cooperativa SIRE vi condurranno in alcune location del capolavoro di Nanni Loy del 1962, Le quattro Giornate di Napoli.
Si visiteranno anche luoghi legati ad altri film del grande regista e quelli immortalati dagli autori italiani che hanno girato in città, in particolare nella zona di salita Pontecorvo.
Nella foto in alto, Massimiliano Gallo, in una scena del film “Veleno” sulla terra dei fuochi presentato alla mostra del cinema di Venezia
Per il programma nei dettagli cliccare
www.napolifilmfestival.co