Claudio Finelli e il Centro di Poesia
presentano

Rosalina.
The end autumn night’s nightmare
di
Giovanni Piscitelli
(liberamente ispirato a Romeo and Juliet di Shakespeare).

Dopo il successo di pubblico e di critica, ritorna a grande richiesta sul palcoscenico del Teatro Sancarluccio lo spettacolo di e con Giovanni Piscitelli, interpretato da attori secondo la tradizione del teatro elisabettiano. In scena oltre l’autore (che ha curato la regia, scene e costumi) ci saranno Giuseppe Ariano, Rebecca, Salmoni, e la partecipazione di Antonio Romano (reduce dal successso del musical Aladin) Luci Aurelio Spataro, foto di scena Flaviana Frascogna, assistente alla regia Rebecca Salmoni, responsabile dell’allestimento Lucia Franciosa, mentre la consulenza artistica è affidata a Claudio Finelli.
Una breve domanda per una breve risposta a Giovanni Piscitelli.
Cosa porter  sul palco del Sancarluccio?
“La mia Rosalina è Rosalina-Rosalina, Rosalina-Giulietta, Rosalina-Donna, Rosalina-Prostituta, Rosalina-Madonna e Madonna napoletana cosmopolita icona di ogni altro concetto di perfezione sovrumana capace tanto di trasgredire all’autore-scrittore (S.) per quel che riguarda l’evasione dalla trama, quanto di disubbidire perfino all’Autore-Creatore per ciò che l’eventuale spettatore della rappresentazione avr  la sorpresa di cogliervi. E il suo linguaggio (il linguaggio di Rosalina) è celebrativo delle parlate del babelico idioma di tutte le Bisavole, Nonne, Mamme, Zie, Parenti, Conoscenti, Amiche…celebrativo della lingua di tutte le femmine del meridione d’Italia, della Campania tutta, di Napoli centro, di Via Benedetto Croce, di Palazzo Carafa della Spina, di Casa mia, della mia Mamma (improbabile e pur vera)…celebrativo degli accenti muliebri di tutte loro un esercito di Madonne-Amazzoni, valchirie benefiche e non, sicuramente decisive per la mia evoluzione morale.”
Uno spettacolo che ho gi  visto a teatro Spazio Libero e che sicuramente rivedrò con piacere giovedi 19, venerdi 20, e domenica 22 gennaio 2012 ore21.00 al Teatro Sancarluccio (Via San Pasquale 49 NAPOLI – tel. 081.40.50.00)

A TEATRO SPAZIO LIBERO/ STORIE DI DONNE

Da mercoled 18 a domenica 22 gennaio 2012
orario spettacoliferiali ore 21 -festivo ore 18 da T.Williams S.Benni J.Tardieu

con
Monica Brindicci Maria CerroneGino Grossi
Pasquale MiglioreLina Perugino

Luci e suoni Vittorio Adinolfi

Scritto e diretto da Gino Grossi.
Tre brevi atti unici ispirati al teatro di Tennessee Williams, Stefano Benni e Jean Tardieu tento di analizzare una parte dell’universo femminile nei suoi tratti comici e/o drammatici.
A volte, noi uomini conosciamo per esperienza diretta alcuni lati del mondo femminile; più spesso però lo ignoriamo, consapevolmente o meno, perch ci è del tutto incomprensibile o perch, forse, ci fa semplicemente paura.
Le donne restano degli esseri sconosciuti ai più.
Questo spettacolo ha forse il merito di non dare nessuna spiegazione o lettura e di non sciogliere alcun dubbio su quello che viene detto, comunemente, universo femminile si limita a rappresentarlo, e solo in qualche aspetto.

Ingressi Intero 8 euro
Ridotto 5 euro
Sazio Libero Teatro – Via del Parco Margherita, 28 – 80121 – Napoli – Tel. 081.40.27.12

In alto, particolare della locandina di Rosalina