Per fortuna la danza sta conquistando spazi sempre più ampi nella citt  di Napoli. Ne è testimonianza la ricca serie di eventi che il Teatro San Carlo ha messo in cantiere per il cartellone 2010 2011. Un festival della Danza, curato da Alessandra Panzavolta, nuovo direttore del Ballo del Teatro di San Carlo, che spazia dal genere classico al contemporaneo, attraversando anche la tradizione latino americana, è una novit  che ci fa davvero piacere. Dopo le performance della Scuola di Ballo e la Giselle di Mats Ek, sabato 13 novembre, alle ore 20.30, il Festival porter  in scena la danza contemporanea. “Serata contemporanea”, infatti, è il titolo dello spettacolo che vedr  la partecipazione di due grandi nomi della danza contemporanea: lo spagnolo Nacho Duato e il belga Luc Bouy, rappresenteranno “Without Words”, creata per l’American Ballet Theater su musiche di Franz Schubert e “Il mio Angelo” scene e costumi di Luc Bouy su musiche di Philip Glass, Alban Berg e Kodo. Il primo dei due balletti, afferma Alessandra Panzavolta, “è una delle creazioni più famose di Nacho Duato, scelta ad hoc per la compagnia napoletana, giunta oggi ad un ottimo livello tecnico ed artistico”. Entrambe le coreografie saranno interpretate dal Corpo di Ballo del Teatro di San Carlo, con l’toile Giovanna Spalice, il primo ballerino ospite Alessandro Macario e i primi ballerini: Alessandra Veronetti, Roberta de Intinis, Corona Paone, Elisabetta Magliulo, Luigi Ferrone. Si replica il 14, alle ore 18.30, il 16 e il 17 alle ore 20.30.

Ma le novit  per la danza non finiscono qui. Domenica 21 novembre, ore 20.30 il Balletto Nazionale di Cuba, diretto da Alicia Alonso, detta la “tigre”, chiuder  una rassegna che ha dedicato alla danza il giusto posto nel variegato mondo artistico e culturale per il quale la citt  di Napoli non delude di il suo pubblico,

In foto, alcuni momenti della performance