Il viaggio verso l’Isola che non c’è è il tema dominante del balletto Peter Pan proposto al pubblico sancarliano e non, in occasione dei duecento anni della scuola di danza del massimo napoletano. L’idea nasce dalla volont  della direttrice della Scuola di Ballo, Anna Razzi, di trasporre, in forma di balletto, il celebre personaggio dell’opera dello scrittore scozzese Matthew Barrie. Lo spettacolo è leggero e grazioso in un unico atto e tre quadri si dipana e si riassume la storia del bambino che non voleva mai crescere.
L’esperimento sembra davvero riuscito. Fatine, sirene, pirati, indiani e squaw con il mitico coccodrillo, accolgono i piccoli personaggi di casa Kensington, Wendy, Gianni e Michele, in questo mondo incantato e fantastico, dove tutto sembra possibile e dove tutto trova una soluzione, grazie alle magie di Peter accompagnato da Campanellino, suo instancabile amico di avventure. Un mondo incantato, colorato e gioioso che forse tutti i bambini dovrebbero poter serenamente sognare.
Davvero bravi i protagonisti e i piccoli allievi della Scuola di ballo del San Carlo, che dal 1812 è la scuola di danza più antica d’Italia. Bellissime le musiche composte da Gaetano Panariello con un sound vario e mai noioso, che spazia da ritmi latini a melodie classiche. Splendidi come sempre, i costumi di Giusi Giustino e le luci di Mario D’Angiò. Le scene di Pasqualino Marino hanno reso davvero indimenticabile lo spettacolo, sia per i ballerini che per gli spettatori.
Il gioiello architettonico qual è il Teatrino di Corte di Palazzo Reale era affollatissimo da un pubblico, simpaticamente e inevitabilmente rumoroso. Piccoli, piccolissimi, mamme, pap  e nonne hanno assistito curiosi alla rappresentazione, dispensando calorosi applausi a tutti i personaggi coinvolti sulla scena. Il San Carlo, in linea con la sua mission di carattere educativo, oltre che strettamente musicale, rappresenta, sempre più, uno dei poli promotori di cultura. Tanta stata la gioia dei piccoli e piccolissimi spettatori che sarebbe bello poter assistere a spettacoli simili più spesso. Ben vengano e si ripetano questo genere di iniziative, per avvicinare i giovani alla danza di qualit  e alle bellezze artistiche e culturali della nostra martoriata citt .
Si replica domenica 14 aprile 2013, ore 1100

www.teatrosancarlo.it

Nelle foto di Francesco Squeglia, Peter Pan al Teatrino di Corte di Palazzo Reale