La grande magia è una commedia in tre atti, scritta e interpretata da Eduardo De Filippo nel 1945/48. Luca De Filippo, porta in tourne in tutta Italia il testo e ne firma la regia. In scena, tredici attori, guidati dal regista che d  una impronta moderna, pur mantenendo la linea del teatro di tradizione. Molto bravi e professionali, confermano che nel nostro paese esiste ancora il vero “teatrante.”
La grande magia è una delle commedie tra le meno rappresentate, messa in scena in passato solo in due occasioni, da Eduardo stesso e da Strehler al Piccolo. E “ci consegna spiega Luca- l’immagine di un’Italia immobile, un Paese che si lascia scivolare in un insensato autoinganno. palesemente dichiarato anche il gioco del metateatro, un espediente drammaturgico che è giusto ricordare al pubblico, ma che mai sovrasta la finalit  principale della commedia raccontarci una storia, appassionarci a una vicenda umana, filtrata dalla lente di una straordinaria poesia”.

Le parole del regista mi riportano alle gradevoli immagini del palcoscenico del teatro San Ferdinando, dove momenti di grande “surrealit ” mi hanno fanno ridere di gusto. L’interpretazione delle tre attici Paola Fulciniti, Carmen Annibale e Alessandra D’Ambrosio, la bravura dell’eclettico Gianni Cannavacciuolo in un doppio ruolo, stemperano il testo che può sembrare leggero nella sua leggerezza, ma è un copione pieno di contenuti umani, a tratti drammatici.
Carolina Rosi interpreta, con la sua bella presenza scenica e stile di interpretazione, la moglie del mago Marvuglia, Massimo De Matteo ci regala momenti di lucida follia. Tutti nei loro personaggi hanno emozionato il folto pubblico del teatro San Ferdinando. Il maestro Luca De Filippo mi ha fatto ricordare “Eduardo” in “Sik Sik l’artefice magico” ma molto più composto, con una gestualit  mai esagerata, una presenza enigmatica, quasi surreale. Con la sua bravura ha dimostrato ancora una volta di essere un attore che sulle tavole del palcoscenico è nato e vissuto, portando lo spettatore “nell’ilusione realistica della vita”.
LA TRAMA
Il “gioco” inizia in un grande albergo di una localit  termale frequentato da agiati borghesi. La direzione, per divertire e distrarre i suoi ospiti ha ingaggiato, con poca spesa, un prestigiatore, il mago Marvuglia che tira a campare allestendo spettacoli itineranti nelle localit  di villeggiatura. Una sorta di illusionista filosofo che con trucchi dozzinali vuole presentarsi come un grande mago . Tutto si svolge nell’albergo Metropol dove si trova Calogero Di Spelta, deriso per l’eccessiva gelosia nei confronti della bella moglie Marta. L’illusionista Otto Marvuglia, durante il suo spettacolo, finge di farla sparire, in modo da consentirle di incontrarsi con l’amante. Ma Marta fugge definitivamente.

A Calogero, che chiede di riavere la moglie, il mago fa credere che la donna è chiusa in una scatola e che potr  riabbracciarla solo se creder  in quella fedelt , di cui ha sempre dubitato; se aprir  la scatola senza questa fede, non la vedr  mai più. Calogero man mano si lascia convincere. Sono passati quattro anni, la scatola è ancora chiusa e lui sembra credere che la moglie sia l dentro quando Marta decide di ritornare, Marvuglia, la fa riapparire simulando la conclusione dell’esperimento. La donna racconta la verit  al marito, ma lui e ormai prigioniero della sua voluta illusione respinger  quella donna per lui estranea se Marta fosse la donna ricomparsa vorrebbe dire che lo aveva abbandonato e tradito, meglio continuare a credere che sia ancora nella scatola fedele e innamorata di lui.

Teatro San Ferdinando, Piazza Eduardo De Filippo
In scena a Napoli dal 24 di ottobre all’11 novembre
Successivamente, sar  in tourne in Italia

La grande magia
di Eduardo De Filippo
regia Luca De Filippo
scene e costumi Raimonda Gaetani
luci Stefano Stacchini
con Luca De Filippo, Massimo De Matteo, Nicola Di Pinto e Carolina Rosi
con Giovanni Allocca, Carmen Annibale, Gianni Cannavacciuolo, Alessandra D’Ambrosio, Antonio D’Avino, Paola Fulciniti, Lydia Giordano, Daniele Marino, Giulia Pica

ALTRE INFORMAZIONI SUL TEATRO
Al San Ferdinando i laboratori La Grande Magia proseguono fino a dicembre 2012, a cura dell’Associazione I Teatrini che coordina le attivit  in collaborazione con le associazioni Officinae Efesti, Interno 5 e F.Pl.Femminile Plurale. Info tel. 0810330619 / 0815446053.
Il progetto avviato, nel segno di Eduardo, dagli ATT – atelier teatrali territoriali, è promosso dall’assessorato alla Cultura del Comune di Napoli, con l’adesione della Fondazione Eduardo De Filippo.

Per saperne di più
www.iteatrini.it

In foto, Luca De Filippo in scena. In basso, gli attori sul palco del San Ferdinando, alla fine dello spettacolo