Sarà una passeggiata nel mondo folle del genio Vincent. Van Gogh The Immersive experience (foto), la mostra multimediale dedicata al pittore i cui dipinti sono venduti all’asta a prezzi vertiginosi, approda a Napoli, alla Basilica di San Giovanni Maggiore affidata dalla curia alla Fondazione Ordine Ingegneri Napoli (presieduta da Luigi Vinci) che l’accoglierà dal 18 novembre (opening dalle 16) fino al 25 febbraio e sarà visitabile tutti i giorni, anche durante le feste natalizie, esclusi il 24 e il 31 dicembre.
Un evento spettacolare che s’immerge in una cornice altrettanto suggestiva, quella dell’antica  basilica, a pochi passi da Palazzo Giusso, sede centrale dell’Università l’Orientale di Napoli. Nella chiesa che custodisce la lapide  di marmo considerata il vero sepolcro di Partenope.
L’interno della chiesa sarà rivoluzionato con il montaggio di grandi schermi che, grazie a proiettori video di altissima definizione, renderanno possibile l’impossibile: i quadri prenderanno vita coinvolgendo e abbracciando il pubblico a trecentosessanta gradi. Ogni superficie diventerà arte: pareti, colonne, soffitti, pavimenti e persino l’altare che si colorerà delle tinte più amate da van Gogh, dal blu notturno al giallo vivo dei girasoli.
L’immersione  in oltre sessanta capolavori dell’artista olandese avverrà attraverso un  coinvolgimento non solo visivo, ma anche sonoro. La mostra si apre con una presentazione dell’artista e del suo epistolario col fratello Théo, mercante d’arte  che  aveva sempre creduto nel talento di Vincent.
Sarà possibile visitare virtualmente  la città di Arles, dove Van Gogh visse e dipinse alcune celebri opere come la Camera da letto e la Notte stellata sul Rodano. E lo spettatore conoscerà anche i momenti bui dell’autore, fino all’esplosione della  sua pazzia, per essere di nuovo inondato dalla luce e dal colore grazie all’opera Campi di grano con corvi.
Per tutto il periodo dell’esposizione, ogni venerdì alle 19, si potrà assistere allo spettacolo teatrale di Mirko De Martino, Van Gogh nel manicomio di Saint Paul con Antonello Cossia  e Titti Nuzzolese.
Per saperne di più
 www.vangoghimmersion.com

 

.