Tornano “I rioni dell’arte”. Il progetto parte da una sfida lanciata nel 2008 dal fotografo Antonio Biasucci: rilanciare Napoli con uno sforzo comune di cittadini e artisti, per risollevarla da degrado sociale e culturale.
Raccolta dall’onlus napoletana Aporema (sostenuta dalla Fondazione Banco di Napoli per l’assistenza all’Infanzia, dal Museo Madre e dall’assessorato regionale alle politiche sociali e giovanili della Regione Campania) la scommessa punta sui bambini, coinvolgendo tre municipalit  (S. Pietro a Patierno, Stella San Carlo e il Casale) e tre istituti scolastici: l’istituto comprensivo Della Valle, le scuole medie statali s. Maria di Costantinopoli e Guarino.
Più di trecento alunni, aiutati da operatori di Aporema e da 15 artisti, che partecipano gratuitamente all’iniziativa, potranno conoscere e realizzare opere ibride di arte contemporanea. Coinvolti non solo gli alunni ma l’intero nucleo familiare, per riproporre la scuola pubblica come luogo di conoscenza e esperienza, trasformando quartieri disagiati in spazio scenico attraverso una geografia delle emozioni.

L’arte diventa collettivit  da laboratorio: dal 12 al 17 dicembre artisti, scrittori e musicisti come (per citarne alcuni) Marisa Albanese, Maurizio Braucci, Maria Pia De Vito, Patrizio Esposito, Raffaela Mariniello, Perino e Vele, Gennaro T, Ernesto Tatafiore e Oreste Zevola cammineranno insieme ai ragazzi lungo i percorsi della creativit .

Le opere ibride realizzate con questo progetto diventeranno, grazie anche all’aiuto di Aporema e di “Artoteca”, patrimonio del nostro territorio e segno della volont  di un cambiamento.

IL PROGRAMMA DEI RIONI DELL’ ARTE

I
• Istituto Comprensivo Della Valle sabato 12 dicembre 2009 dalle ore10 alle 12
• Scuola media statale Guarino in succursale mercoled 16 dicembre 2009 dalle ore10 alle 12
• Scuola media statale Santa Maria di Costantinopoli gioved 17 dicembre 2009 alle ore16

Per saperne di più:
www.aporema.it

www.artoteca.it

In foto, istantanea dalla precedente edizione dell’iniziativa