Se cantar mi fai d’Amore. Serata in onore di Annibale Ruccello.
Mercoled 16 maggio alle 20.45 al teatro Quirino (sala Colonne) via delle Vergini 7 Roma.
Nell’occasione sar  presentato il libro, “Se cantar mi fai d’Amore” La drammaturgia di Annibale Ruccello- di Mariano d’Amora (Edito Bulzoni).
I giovani drammaturghi napoletani degli anni ottanta seguono il convincimento secondo il quale, perch si possa mantenere il tradizionale rapporto con la citt , è imperativo immergersi nella propria contemporaneit , allontanando, in questo modo, il rischio di ridursi a rappresentazione folklorica del proprio presente storico. Per evitare un possibile isolamento, questi nuovi autori si mettono ancora una volta in cerca della propria cultura, provano a inserirsi, a confondersi in essa, a riappropriarsene. Ad essi il compito di raccogliere questa carta sporca che altri, vittime di provincialismi mai digeriti, hanno lasciato ai margini della propria ricerca teatrale. Le strade, le piazze, i palazzi, le sagome, i colori, i suoni di Napoli e della sua provincia tornano al centro della scena. Nasce una drammaturgia che pone la riflessione linguistica e sociale al centro della scena. Tra i protagonisti di questa rinnovata idea di teatro spicca la figura di Annibale Ruccello
Un interessante volume, quello firmato di Mariano d’Amora che discute del percorso letterario del drammaturgo morto giovanissimo in un incidente stradale negli anni ottanta e contiene, oltre a una analisi dei testi, anche estrapolazioni e note critiche degli stessi, partendo da “Le cinque rose di Jennifer” “Notturno di donna con ospiti”- “Week-end” “Ferdinando” “Mamma”. Piccole tragedie minimali”- “Anna Cappelli” e altri ancora.
Il moderatore della serata è Giorgio Taffon, i relatori saranno Antonia Lezza e Paolo Puppa. Si alterneranno sul palcoscenico personaggi del calibro di.Lello Arena,Gino Curcione,Gennaro Cannavacciuolo,Rosaria De Cicco,Giuliana De Sio,Paola Fulciniti,Geppy Gieijeses,Gianfelice Imparato,Imma Piro, Sebastiano Somma.
Una significativa mise en espace di attori che hanno interpretato Annibale leggeranno testi portati nei grandi teatri italiani. Come dimenticare una grande Giuliana De Sioper ben quattro stagioni teatrali in “Notturno di donna con ospiti” con la regia di E.M. Lamanna, più volte regista dei testi di Ruccello?.
Oppure una eccellente Paola Fulciniti in “Anna Cappelli”? Tanti si sono confrontati con la drammaturgia di Annibale e a mio parere la più grande è stata Isa Danieli con “Ferdinando”.
Senza trascurare Luca Lionello nelle “Cinque Rose” e tanti altri.
Mariano d’Amora ha voluto non solo ricordare, ma omaggiare uno dei più grandi autori , amato per le sue ricerche antropologiche, per la sua sensibilit  nello scrivere e nell’interpretare i suoi personaggi.

Nota biografica dell’autore

Mariano d’Amora vive e lavora fra Napoli, Roma e Londra. Nel 1992 consegue un bachelor of fine Arts alla New York University, nel 2001 la laurea in storia del teatro alla Sapienza di Roma e nel 2010 un Ph.D alla Royal Holloway University of London. Fin dall’inizio del suo percorso artistico/accademico d’Amora coniuga l’aspetto performativo con quello teorico, alternando la sua professione di attore-regista con quella di docente (Royal Holloway University of London, Buckingamshire New University, Universit  degli studi di Napoli “Parthenope”). Tra i saggi pubblicati si ricordano Shnitzler’s Hidden Legacy. An English Playwright Rewrites Reigen’ in Shintzler’s Hidden Manuscripts, (Bern, Peter Lang, 2010), Acting in Pasolini’s Theatre’ in La nuova gioventù? L’eredit  intellettuale di Pier Paolo Pasolini (Novi Ligure Joker Editore, 2009), Encyclopedia of Italian Literary Studies (New York Routledge, 2005). Per l’editore Bulzoni ha pubblicato nel 2001 Respect for Actors e nel 2007, Viaggio intorno all’attore. Nel 2012 è prevista l’uscita di D’amore si muore. Il teatro di Giuseppe Patroni Griffi .

SERATA CON GLI SCRITTORI INESISTENTI
Napoli- Torna al Clubino di via Luca Giordano 73 con una serata ai confini dell’assurdo Inpastallautore , la rassegna letteraria più “gustosa” e famosa della citt . Mercoled 16 maggio alle 20,30 ospiti di Maurizio Ponticello e Simonetta Santamaria saranno questa volta cinquecento scrittori inesistenti, protagonisti de”L’enciclopedia degli scrittori inesistenti”edita dalla casa editrice HomoScrivens, creati dalla penna di circa duecento autori in carne e ossa,
Una gigantesca opera d’immaginazione collettiva cinquecento schede di scrittori che non sonomai esistiti e opere che nessuno può aver letto. Personaggi più o meno verosimili, che attraversano epoche e culture, dalla preistoria ai robot scrittori del futuro, dallo stil novo alle avanguardie, presentata dai curatori Aldo Putignano e Giancarlo Marino. A seguire ” il conto lo paga l’autore” consueto angolo umoristico di Ambrogio Von Hotten (all’anagrafe, il medico Lucio Rufolo) e finale tra invitanti assaggi e bicchieri di vino.

Pe            6   r saperne di più
IL CLUBINO
Via Luca Giordano, 73
081-19534230/ 328-1019922

In foto, Mariano d’Amora