Difendere l’ambiente per tutelare la vita. Un tema attualissimo, che parte dai cumuli di immondizia napoletani e spazia tra ricerche di energie alternative, auto elettriche proposte anche dai più blasonati marchi sportivi e raccolta rifiuti, che si spera, sempre più differenziata. E, dunque, la salvaguardia dell’ambiente sar  protagonista a Napoli, sabato 11 e domenica 12 dicembre 2010 (ore 9.30) nella sede dell’Istituto italiano per gli studi filosofici (l’11) in via Monte di Dio 14 e della Societ  di studi politici (il 12) in piazza S. Maria degli Angeli 1.

Il titolo del convegno è "Difendere l’ambiente per tutelare la vita. Dal purgatorio delle discariche… all’inferno degli inceneritori?, organizzato dalle Assise della citt  di Napoli e del Mezzogiorno d’Italia in collaborazione con l’Isde (International society of doctors for environment), l’Istituto italiano per gli studi filosofici, la Societ  di studi politici e con il patrocinio dell’associazione Italia Nostra.
Il convegno sar  preceduto da una lezione al secondo policlinico di Napoli (aula grande nord) del dottor Ernesto Burgio (coordinatore del Comitato scientifico dell’Isde), domani, 10 dicembre alle ore 8.30, sul tema "L’origine fetale delle malattie”.

Il calendario per il weekend prevede

Sabato 11 dicembre, dalle ore 9.30, all’Istituto italiano per gli studi filosofici in via Monte di Dio 14.

Introduce Nicola Capone, segretario generale delle Assise della citt  di Napoli e del Mezzogiorno d’Italia.

Presiede e modera il professor Franco Ortolani, direttore dipartimento di pianificazione e scienza del territorio dell’Universit  di Napoli Federico II, comitato scientifico delle Assise

10.10-10.25 Maria Rosaria Iacono, consiglio nazionale di Italia Nostra, “La prossima campagna sul paesaggio agrario di Italia Nostra”

10.30-11.00 Patrizia Gentilini, Isde “Italia difendere l’ambiente per tutelare la vita non c’è più tempo da perdere”

11.05-11.35 Ernesto Burgio, coordinatore del comitato scientifico dell’Isde, “Inceneritori e danni per la salute”

11.40-12.10 Giorgio Nebbia, chimico, professore emerito di merceologia dell’universit  di Bari, “Il ciclo dei rifiuti industriali”

12.15-12.45 Gianluigi Salvador, WWF Veneto, “L’economicit  del ciclo chiuso dei rifiuti”

12.50-13.45 dibattito generale

Domenica 12 dicembre, dalle ore 9.30, alla Societ  di studi politici in piazza Santa Maria degli Angeli 1

Introduce Nicola Capone e presiede e modera il professor Benedetto De Vivo, ordinario di scienze della terra all’universit  degli studi di Napoli Federico II.

10.10-10.25 Raffaella Di Leo, presidente del consiglio regionale Campania di Italia Nostra, “I rifiuti e la tutela del paesaggio”

10.30-10.45 Alessandro Gatto, presidente del WWF Campania, “Meno e meglio. Azioni per la prevenzione e la riduzione dei rifiuti”

10.45-11.15 Stefano Palmisano, “I limiti e le insidie della categoria di causalit  nei processi penali per reati contro l’ambiente e la salute pubblica”

11.15-11.45 Giuseppe Comella, presidente delle Assise e dell’Isde Napoli, “Il ciclo dei rifiuti e i rischi per la salute in Campania”

11.50-12.20 Raphael Rossi, “Rifiuti da problema a risorsa”

12.25-13.30 dibattito e conclusioni generali

Sos per il globo terrestre (in foto)