Anno 2012, dai Maya a Nostradamus…ai nostri giorni di Maria Serra (Selvaggia) organizzata con Le tre Ghinee/Nemesiache. Dal 19 maggio al 1 giugno, Fiorillo arte, Riviera di Chiaia 23- Napoli. Inaugurazione alle 19 di domani col l’artista e Angelo Calabrese. Orari apertura lunedi-sabato 9-13 e 16-18. Di seguito Selvaggia racconta la mostra.

Il mio lavoro artistico “Anno 2012 , dai Maya a Nostradamus sino ai giorni nostri” non è partito dalla convinzione che nella notte del 21 dicembre ci sar  la fine del mondo ma ha avuto origine dalla consapevolezza provocata dalle crescenti catastrofi di questi ultimi anni.. Noi stiamo vivendo un’epoca “Antropocene .”solo nel 2011 ci sono stati 950 catastrofi nel mondo legate ai cambiamenti climatici! L’essere umano, assetato di potere economico e di gloria ma privo di coscienza, con le sue sperimentazioni ha deturpato il sistema eco ambientale dell’intero pianeta…Se lo vogliamo salvare, bisogna che ci sia un cambiamento radicale del pensiero umano. Per me “l’Arte”è una forma di comunicazione, è strumento di protesta e di provocazione per indurre la gente a riflettere sulla globalit  della sua esistenza e non più solo sulla quotidianit .
Intere specie di animali stanno scomparendo. In questi ultimi anni, in Italia e all’estero, si stanno verificando strani fenomeni stormi di uccelli di varie tipologie si sono sfracellati al suolo e gli studiosi non sanno dare una vera risposta. Intanto i potenti della terra insieme a Bill Gates, in Norvegia, vicino all’ Oceano Artico, a circa un migliaio di chilometri dal Polo Nord , stanno costruendo il più grande bunker di tutti i tempi . Si tratta di un gigantesco deposito sotterraneo che dovrebbe ospitare quella che è stata ribattezzata la Banca Genetica dell’Apocalisse. Se la catastrofe ambientale è tutta una bufala… come mai si sono affannati a costruire un bunker dove stanno accumulando ricchezze di ogni genere e dove è gi pronta una lista di quelli che potranno entrare nell’arca della salvezza?Noi,comuni mortali, state pur certi che sull’arca non saliremo! L’arte non è più solo pura estetica ma anche pensiero….il mio pensiero va alle nuove generazioni …
Per fortuna, scientificamente parlando, le ultime generazioni hanno fatto un salto generazionale evolvendosi anche a livello geneticodopo i bambini “Indaco”, presenti gi  negli anni ’60,e la cui presenza si intensifica negli anni ’80 e ’90 , sono arrivati i bambini “Cristallo” seguiti dai bambini”Arcobaleno” . Si dice che siano venuti sulla terra perch hanno un compito speciale traghettarci in una nuova era ben diversa da quella che stiamo vivendo. Quando saremo chiamati ad affrontare il duro processo che la natura ci sta preparando,e poco importa se sar  nel 2012 o nel 2013 …conter  solo la presa di coscienza di ognuno di noi. Allora forse saremo più inclini alla spiritualit  e all’amore verso la natura e verso il prossimo!.
In questa mia fatica artistica ringrazio i critici Mara Ferloni e Angelo Calabrese di cui cito dei passi che ho particolarmente apprezzato

“Cos prendono forma immagini che escono dalle sue emozioni,si compenetrano di luci e volumi
e fissano momenti che sono appartenuti e appartengono al nostro pianeta restando un suggestivo
documento di un’epoca particolarmente difficile….”Mara Ferloni

“Selvaggia che leggendo e rileggendo apprendo a conoscere,sa come esserci,dove è chiamata
sul continuum dell’unico orizzonte passato- presente e futuro. In un perenne “qui e ora”fotografa la vita, inventa la scena,la poesia filmica del non umano….” Angelo Calabrese.

info tel/fax 0817617450

In foto, un lavoro in mostra