Smartup Optima S.p.a, multiutility italiana leader nella vendita di servizi integrati nei settori del’energia e delle telecomunicazioni, propone a Napoli la seconda edizione del Premio di arte contemporanea per artisti under 40. Vincitore del premio (di 5mila euro) è Silvia Giambrone, nata ad Agrigento nel 1981, con la videoproduzione “6 agosto, mon amour 2016” in cui appare un orologio trovato a Hiroshima dopo lo scoppio della bomba atomica “per enfatizzare l’aspetto limbale della sopravvivenza”.
L’orologio da polso è bloccato alle ore 8,15, l’attimo in cui un paese, cattolico che si definisce paladino di democrazia pace libert  uguaglianza, si rende più spietato di Caino uccidendo all’alba di un nuovo giorno centinaia di migliaia di inermi cittadini di ogni et , rendendo invalidi tutti i sopravissuti, cancellando ogni forma di vita nel futuro per molti decenni. Il premio è un grido alla Pace e alla Fratellanza urlato da molti pacificamente ma soffocato dalle industrie di armi sofisticate che arricchiscono pochi.
Pregevole è l’iniziativa culturale di Optima che stimola giovani artisti alla ricerca di nuove forme creative nelle varie arti e nell’editoria attraverso un bando che dura 60 giorni. Il Premio è il faro che illumina il talento, la voglia di emergere facendo arte, il valore artistico e professionale di centinaia di giovani di et  media di anni 28 operanti in Italia. Napoli, promotrice di cultura da secoli, è la sede che inaugura la mostra itinerante in altre citt  italiane. L’esempio di Optima che, promuovendo la sua attivit  aziendale, investe nell’arte andrebbe seguito da altre Societ  nel ristrutturare o restaurare scuole edifici di valore storico e architettonico, monumenti sculture pitture per valorizzare il patrimonio artistico, incrementare il turismo fonte di lavoro per molti.
Ecco i finalisti che espongono Ilaria Abbiento, Afterall, Francesco Bertelè, Enzo Calibè, Chiara Coccorese, Giuseppe Cuccurullo, Valentina De Rosa, Fosca Democrito, Daniela Di Maro, Julia Frank, Silvia Giambrone, Donatella Longobardo, Andrea Marcaccio, Francesca Marta, Mediaintegrati, Marco Milia, Maria Nasti, Marco Rossetti, Gian Maria Tosatti, Virginia Zanetti. La mostra, visibile fino al 18 marzo, è in corso Umberto 174 (Napoli).

Per saperne di più
www.smartupoptima.com

Nelle foto, l’opera vincitrice di Silvia Giambrone "6 agosto, mon amour 2016″ e in basso "Lambedusa" di Valedef è il vincitore del premio “Visibilit ” con maggiori consensi della giuria “popolare” attiva attraverso il web