Mentre Coldiretti lancia l’allarme sull’invasione dei pomodori cinesi, la Campania mette in campo le sue eccellenze gastronomiche e vinicole e le declina al femminile nell’annuale evento organizzato dalla delegazione regionale dell’associazione Le donne del vino che si è tenuto alla Citt  del gusto.

“Sorsi di lune” ha chiamato a raccolta 23 produttrici di vino e 25 donne chef che insieme alle dieci sommeliers della Fisar e dell’Ais hanno dato vita ad una grande festa di sapori con un pubblico di oltre 500 persone.

Non solo buon bere e mangiare ma anche attenzione alle protagoniste del mondo del lavoro con la premiazione della Donna del Fare, una donna campana scelta all’unanimit  dalle associate, che si è distinta per i traguardi raggiunti nel campo scientifico. La trentasettenne di Capua Rosella Caruso, Astrofisica ricercatrice universitaria presso il Dipartimento di Fisica e Astronomia dell’Universit  di Catania ha ricevuto il cammeo di conchiglia sardonica inciso a mano che riproduce il simbolo dell’Associazione, realizzato per l’occasione dalla storica ditta Giovanni Ascione 1855 di Torre del Greco capitale della lavorazione del corallo e del cammeo. Grande eleganza e stile anche nelle wine-poche realizzate con i tessuti senza tempo di Livio De Simone, azienda anch’essa diretta e rilanciata da una donna, Benedetta, nipote dello stilista.

La cena sancisce anche il passaggio delle consegne alla nuova presidente della Campania, Maria Ida Avallone titolare dell’azienda vinicola Villa Matilde che ha ricevuto il testimone da Elena Martusciello, neoeletta presidente nazionale.

Come ogni anno l’incasso della serata è stato devoluto in beneficenza e per questa edizione è stata scelta l’associazione bambini del rione Sanit .

Variet , qualit  e creativit  sono state le parole chiave della serata tra assaggi di prestigiosi ristoranti e cantine da ogni angolo della regione, in vetrina nel cortile interno della Citt  del gusto, dove un tempo era industria dismessa e oggi si prova a rinascere.

Nelle immagini: Maria Ida Avallone e Elena Martusciello (presidente Campania e presidente nazionale Donne del vino); la chef Rosanna Marziale all’opera; la location e le wine poches di Livio De SImone