Ultime notizie dall’associazione Studio7, rete curatoriale che porta in giro per l’Italia gli artisti, lanciando mostre in sedi non istituzionali, come le banche e i caffè, e alimentando lo scambio culturale tra le regioni del Belpaese. Progetto tutto al femminile è Woman at work, la rassegna che prevede il coinvolgimento di venti artiste impegnate in mostre d’arte dislocate su tutto il territorio nazionale Monna Lisa Salvati, delegata per la Campania dell’associazione, cura Respiro di primavera di Arianna Bonamore, che ritorna a Napoli a distanza di quasi due anni, ed espone fino all’8 aprile, nelle sale della Banca Sella Sud di via Dei Mille. Dice la curatrice “Una energia viva sembra sprigionarsi dalle immagini e dai colori impressi nella tela che, catturano, travolgono, sconvolgono lo spettatore predisposto ad un coinvolgimento e gli regalano un viaggio sensoriale e introspettivo di grande spessore, una esperienza unica dopo la quale non è possibile rimanere uguali e impassibili”. Nuova tappa anche per Faces la collettiva di pittura della stessa curatrice, dopo l’inaugurazione di Locarno, e le trasferte a Rieti e a Nola, giunge anche ad Ottaviano, presso il Gran Caffè Raia (via Roma 8/10), sede cara alla Salvati, che sempre più spesso veste i panni della galleria. Fino al 12 aprile lo spazio ospita le opere di Adriano Annino, Graziella Gola, Enrica Pizzicori e Raffaella Simone, artisti diametralmente differenti per cultura, provenienza geografica ed et , che si cimentano nel rappresentare la pittura raffigurativa. Infine, una piccola anticipazione a partire dall’11 aprile, lo Spazio Banca Arditi Galati di Cava de’Tirreni, ospita le tavole create da Lucia Ricciardi, per l’ultimo libro di Stefano Mariantoni, Betto il cassonetto, dedicato al tema dell’emergenza rifiuti. Ricciardi utilizza materiali di supporto riciclati, quali legno e cartone, per sottolineare ulteriormente il messaggio di cui si fa portavoce riciclare significa dare nuovamente dignit  alle cose dismesse, donare una nuova vita, dare una seconda possibilit  (fino al 20 maggio).

Nelle immagini opere di Arianna Bonamore, Graziella Gola, Lucia Ricciardi