Il “Tandem” raddoppia approdando anche a via Sedile di porto. Dopo il successo ottenuto lo scorso anno con la prima esperienza culinaria di via Paladino, Manuela Mirabile e il suo staff inaugurano la prima delle 10 attivit  d’impresa finanziate dall’assessorato ai giovani e politiche giovanili, creativit  e innovazione del Comune di Napoli guidato da Alessandra Clemente, che prevede l’apertura di una nuova impresa in ognuna delle dieci municipalit  prescelte grazie al progetto “Sviluppo Napoli.
Ventimila euro per finanziare un progetto che prende il suo spunto dall’esperienza della sua creatrice«Tandem è la mia storia racconta Manuela Mirabile durante la recente inaugurazione di “Tandem Steak”sono laureata all’ universit  Orientale in lingue e culture dell’Europa orientale, e ho deciso di tornare a Napoli dopo esperienze lavorative in Scozia e a Parigi».
Nasce cos la scommessa di “Napoli incontra Mosca”, aperitivo a base di ragù e vodka che sfrutta l’originale accostamento per parlare di temi più alti contaminazione religiosa, culturale e spirituale. «Il nome del ristorante non è affatto casuale – continua la Mirabile – tutti noi viviamo una sorta di “doppiezza” costituita da valori positivi la vita spirituale e quella carnale».
Da qui l’esigenza di creare un posto che riuscisse a coniugare la cultura napoletana fatta di semplicit  e tradizione unita a un certo tipo di atmosfera casereccia, sottolinea lo staff del ristorante a un bisogno di aprirsi al mondo. «La vodka nella tradizione russa “tiene il discorso”. Bere vodka significa non perdere mai il filo del discorso spiega Manuela Mirabile – il segno forte che voglio dare con questa iniziativa è anche una campagna contro l’alcolismo è importante bere con il cervello , con la testa».
Proprio questo suo impegno sociale ha permesso all’iniziativa dell’assessorato di notare l’ingegno di questa imprenditrice e di coniugare, come sottolinea, il sindaco Luigi De Magistris, pubblico e privato. Le energie dei giovani e la forza della pubblica amministrazione unite per lo sviluppo economico del territorio, in un quartiere dove due anni fa la squadra anti racket di Tano Grasso arrestò un estorsore che proprio di fronte agli uffici della squadra mobile era andato a chiedere il pizzo.
Un messaggio importante nel quartiere culla dell’universit , che punta non solo a cancellare la criminalit  organizzata dalle proprie strade, ma a sostituirla con imprese coraggiose, come quella di Manuela e del suo staff composto da giovani provenienti da tutta Italia. «Napoli ha vinto tutti noi. Io sono rientrata dall’estero e i miei collaboratori provengono da varie regioni italiane. Qui abbiamo trovato le condizioni migliori per costruire i nostri sogni, e non parlo solo del finanziamento indispensabile per aprire questa attivit  ma di qualit  umane e sostegno ricevuto dall’assessorato e dal progetto Sviluppo Napoli».
Il ristorante è aperto tutti i giorni, tranne il marted, dalle 19.00 alle 23.00. Non resta che augurare buona fortuna a un’impresa che ha il difficile compito di apripista dei 10 esercizi prescelti come baluardi della legalit . «Sono neonata come imprenditrice, ascolto molto i clienti e il mio motto è preso in prestito da Eduardo De Filippo ».
L’esperimento “Napoli incontra Mosca” è nato proprio dal suggerimento di una cliente del primo Tandem. Speriamo che l’incontro tra tradizione, legalit  e dialogo con istituzioni, imprenditoria e popolazione continui a crescere trasformando il Tandem in un baluardo. Non solo della cucina partenopea.

Per saperne di più
www.ristorantetandemragu.it

Nelle immagini, l’inaugurazione del locale con l’assessore Clemente e il sindaco de Magistris