Dal 21 giugno alle ore 20, in piazza Giordano Bruno a Nola, fino ai primi giorni d’agosto il testo di poesia di Mimmo Grasso “taranterra” si trasforma in uno spettacolo itinerante con la regia di Massimo Maraviglia e la compagnia Asum 2012 composta da Ettore Nigro, Anna e Clara Bocchino, Sara Cotini, Rebecca Furfaro, Roberta Imbrogno Ferreri, Paola Magliozzi, Raimonda Maraviglia, Valentina Ossorio, Monica Palomby, Teresa Raiano, Riccardo Rico, Daniele Sannino, Gennaro Schiano. Attori girovaghi che adattano in modo naturale il loro lavoro al luogo in cui arrivano.
Il testo ritorna agli arcaici riti greci e rievoca la poesia antica della possesione e del dionisismo. Nel testo di Mimmo Grasso (saggista, critico letterario e di arti visive, criptico segretario dell’ Institutum Pataphysicum Partenopeium) i sentimenti, tipicamente contraddittori e ambivalenti, vengono gestiti da una dialettica che ne ripete l’intreccio. Dall’istinto primario in ogni vivente, si giunge all’immagine poetica attraverso la procedura che ne regola biologicamente il rapporto l’archetipo.
“Taranterra” è una messa in scena in cui gli attori danno vita agli oggetti,ai quadri e ai loro abitanti evocati dai versi, servendosi esclusivamente dei propri corpi, di tammorre, bastoni e tessuti che trasformano e ridisegnano lo spazio dell’azione, evocando ora la tenda nel deserto di un anacoreta, ora una processione, una penultima cena, una piazza d’armi, una distesa assolata di grano, un formicaio, un tempio, un pantano, una giostra, un giaciglio, una fossa, un solo luogo di ricongiungimento e a un tempo di separazione.
Dalle note di regia si legge “Taranterra è dissoluzione della parola che da segno astratto si trasmuta in vibrazione guaritrice, percussione che scuote dal sonno, soffio rigeneratore, scossa rivelatrice.
Asum Anteatro ai Vergini è una produzione indipendentee autofinanziata grazie ai contributi volontari del pubblico, direttamente raccolti nei luoghi della rappresentazione, che lascia agli spettatori scegliere se il teatro abbia ancora ragion d’essere e vivere ancora, a dispetto del momento d’annichilimento che la nostra storia collettiva sta attraversando.

CALENDARIO
Giugno 2012
Gioved 21 piazza Giordano Bruno a Nola ore 20
Venerd 22 spazio antistante la Basilica Sant’Angelo in Formis a Capua in via Luigi Baia 120ore 19.30
Sabato 23 “Giardini di Palazzo Mezzacapo” a Maiori in corso Regina 73 ore 19 e 22
Domenica 24 “Giardini dell’Orco” sul lago d’Averno a Pozzuoli ore 19.30
Venerd 29 Sacello degli Augustali a Miseno, Bacoli ore 21
Sabato 30 Dimora “Fiume di Pietra” sul Vesuvio in via Osservatorio 22, Ercolano ore 20 (in collaborazione col circuito “La Ragnatela”)

Luglio 2012
Domenica 1 “Il giardino segreto” in via Foria 216 a Napoli (obbligatoria la prenotazione al 392 574 2429/ 347 101 2863 prezzo biglietto 10 euro)
Gioved 5 “Ruderi di Sant’Eustachio” ore 19.30 e piazza Minuta ore 22 a Scala
Venerd 6 in concomitanza con l’inaugurazione della piazza della Terra a Cappella (Monte di Procida) ore 20.30
Sabato 7 Feltrinelli di Pomigliano d’Arco in via Roma 281 ore 21
Domenica 8 chiostro della Basilica di Santa Maria della Sanit  (o San Vincenzo alla Sanit ) in Piazza della Sanit  14 a Napoli ore 19.30 Domenica 15 Parco della Colonia Montana al Borgo San Lazzaro in via San Giacomo ad Agerola ore 19.30
Gioved 19 “Stufe di Nerone” sul lago d’Averno in via Stufe di Nerone 45 a Pozzuoli ore 20.30 (Prezzo biglietto 10 euro)
Venerd 21 Largo VII Luglio – Pontile di Acqua Morta a Monte di Procida ore 20.30
Venerd 27 Azienda agricola "Il ramo d’oro" in via Risorgimento 108 a Bacoli ore 20
Sabato 28 Villa Savonarola a Portici in corso Giuseppe Garibaldi 200 ore 19.30

Agosto 2012
Venerd 3 Largo del Carmine a Calitri (Avellino) ore 19.30
Sabato 4 Monteverde (Avellino) ore 19.30

Info e prenotazioni al 392 574 2429/ 347 101 2863/ 333 119 8973

Nelle foto, La locandina e alcune scene di "Taranterra"