Ritmo ipnotico. Tarantoday alla Certosa di San Martino domenica 29 maggio alle 10.45 (chiostro dei Procuratori, in foto). Le danze popolari del Sud Italia la tarantella, la pizzica, la tammorriata, rivivono nelle interpretazioni di compositori di oggi attraverso la musica strumentale e la danza contemporanea. Mondi lontani che tentano una riappacificazione per indagare con nuova sensibilit  il mondo dei tarantolati’, uno spettacolo musicale e psicanalitico insieme, antropologicamente affascinante, ritmicamente travolgente.

Il progetto, nato da una idea del pianista-compositore Dario Candela,
ha ottenuto molteplici ada compositori di varia provenienza artistica, da Roberto De Simone, Gaetano Panariello, Filippo De Liso e Domenico Napolitano, a Jean Louis Gand, Antonello Paliotti, Francesco D’Errico, Rino Alfieri e numerosi altri che hanno realizzato per l’occasione nuove musiche dando rinnovato vigore a un affascinante repertorio.

Modernit  e tradizione con musicisti, il C. Art .Ensemble, che provengono dalla più austera formazione classica ma che hanno adottato come proprio percorso artistico l’allargamento del repertorio a partire dai grandi compositori di tutti i tempi, con particolare predilezione al Novecento storico, fino a compositori dei nostri giorni.
La compagnia di danza contemporanea Art Garage, un corpo di ballo che ha fatto della danza-teatro il suo campo di sperimentazione sotto la guida esperta e appassionata di Emma Cianchi, ha dato al suo incontro con la danza popolare una matrice quasi muscolare’.

L’evento è realizzato nell’ambito delle iniziative ideate per i dieci anni dell’Associazione Amici Capodimonte, che sostiene i musei del Polo museale della Campania, con la collaborazione del Centro Italiano di Musica da Camera, di Banca Patrimoni Sella&C e Le Nuvole.

Prenotazione obbligatoria
334.8353789
Ingresso con biglietto ridotto del museo, 3 euro