La signora Morli una e due. Dopo un reading  proposto all’Istituto italiano per gli  studi filosofici, a Napoli, il testo di Luigi Pirandello va in scena al teatro Don Peppe Diana di Portici,in viale Tiziano 15, da venerdì 23 a domenica 25 marzo.
Protagonista, una donna in lotta con se stessa per dominare compostezza e follia, amore e passione, verità e perbenismo, univocità e dualismo.
Evelina Morli convive  con l’avvocato Lello Carpani, dal quale ha avuto anche una bambina di nome Titti. Carpani si innamorò di lei quando fu incaricato di curare il crac finanziario nel quale l’aveva lasciata, con il figlio Aldo di appena 5 anni, il marito Ferrante Morli scomparendo nel nulla per sfuggire ai suoi creditori.
All’improvviso, dopo 15 anni, Ferrante  riappare: desidera riabbracciare moglie e figlio e riunire la famiglia persa di un tempo.
Sul palco Silvana Vajo, Peppe Carosella, Francesco Pace, Carlo Paoletti, Sara Mosca, Flavio D’Alma, Pasquale Catalano, Cristina Sica, Velia Damiani, Mario Pellone, Enza Esposito. Lo spettacolo è diretto da Costantino Punzo.
Il teatro Don Peppe Diana di Portici è spazio di aggregazione, condivisione, impegno civile, dedicato al prete coraggioso e ostinato, vittima della camorra che nel suo documento “Per amore del mio popolo” auspicava che la Chiesa si facesse promotrice di serie analisi sul piano culturale e non solo, coinvolgendo gli intellettuali.
Così il teatro nasce proprio per essere un luogo aperto a tutti coloro che vogliono fare cultura intesa come processo di sviluppo personale continuo, che risvegli coscienza critica sul mondo in cui viviamo.
La signora Morli una e due
Teatro Don Peppe Diana di Portici
viale Tiziano 15, Portici
Venerdì e sabato 24, ore 20
Domenica 25 marzo, ore 18
Il biglietto costa 10 euro
Per saperne di più e prenotare
3314251373
335 1377895
In foto, la locandina dello spettacolo