Ecce Virgo, storia di una monaca di clausura. Anteprima proposta al teatro Elicantropo giovedì 15 febbraio  alle 21 (repliche fino al 18) che vedrà Gianni Lamagna e Francesca Rondinella (foto), due protagonisti della musica made in Naples, in veste di attori. Dello spettacolo è autrice Angela Di Maso che ne cura anche la regia.
Testo vincitore del premio nazionale di drammaturgia “Fabrizio Romano”  racconta la storia di una monaca di clausura che ha una grave colpa da confessare e sente il bisogno di essere assolta. L’assoluzione per lei significa, però,  comprensione, condivisione del proprio peccato, accettazione. Le sue azioni sono state gravi e un prete qualsiasi non l’assolverebbe mai, ma l’allontanerebbe immediatamente dalla chiesa e dall’ordine cui appartiene.
Diventerebbe così libera da qualsiasi impegno ma è proprio la libertà che la spaventa. Vorrebbe, invece, essere ascoltata da chi è come lei.  Spiega l’autrice: «In una costruzione minimalista, atonale, matematica, geometrica, unisona, d’immobilità in cui il teatro è parola, la regia è a specchio. I protagonisti, Lamagna e Rondinella, meglio noti e conosciuti a livello nazionale per essere straordinari interpreti del bel canto, abbandonano la melodia del suono per diventare dissonanza intrisa d’intimistico silenzio».
Arricchiscono la messinscena, i costumi a cura di Francesca Loreto, il disegno luci di Cinzia Annunziata, gli elementi scenici di Armando Aloisi, la musica di Angela Di Maso e Arvo Pärt, il trucco di Silvia Manco e Gennaro Patrone.
Ecce Virgo
testo e regia di Angela Di Maso

Napoli, Teatro Elicantropo – dal 15 al 18 febbraio  2018
Inizio spettacoli ore 21.00 (dal giovedì al sabato), ore 18.00 (domenica)
Info al 3491925942 (mattina), 081296640 (pomeriggio)