Simpatici equivoci, esilaranti gag e scambi di persona. Il teatro dell’obbligo presenta “Non tutti i ladri vengono per nuocere” di Dario Fo, con la regia di Francesco Sisto, in scena questa sera 29 novembre, alle ore 21.00 e fino a domenica 30 nella sala del teatro il Primo in viale del Capricorno 4, Napoli. Rappresentata per la prima volta al Piccolo Teatro di Milano nel 1958, questa pièce teatrale è la storia di un ladro che tenta di rubare in una casa medio-borghese ma viene ben presto scoperto dal padrone di casa che rientra inaspettatamente nell’abitazione con la sua amante.
Il ladro, in prima istanza percepito come il fuorilegge che sottrae beni che non gli appartengono, con il proseguire dei dialoghi si trasforma agli occhi del pubblico in relazione al contesto familiare con cui interagisce. I quattro coniugi amanti, rappresentano quella borghesia “conservata sottovuoto”, che alla fine degli anni cinquanta inizia la sua scalata al potere senza mai perdere di vista l’importanza di ciò che appare rispetto alla sostanza reale delle cose, quest’ultima relegata in un angolo recondito e serrata sotto chiave.
«Ho immaginato di presentare le scene – spiega Sisto – come in una sorta di fumetto, di cartone animato, dove anche gli elementi primi di vita, come l’orologio a pendolo e i telefoni, hanno una loro anima, occhi e orecchie per sentire e valutare» .

In scena
Francesco Saverio Esposito, Ferdinando Smaldone, Sara Saccone, Simona Pipolo, Alessandro Palladino, Gaetano Fermato e con Rita Montes

Regia Francesco Sisto
Scene e costumi Adelia Apostolico
realizzazione costumi Angela Covesnon
foto di scena Andrea Falasconi
fonica Franco Di Carluccio
disegno luci Enrico Scudiero

Teatro Il Primo
viale del Capricorno 4, Napoli
info e contatti segreteria@teatroilprimo.it
081 5921898
orari venerd 28 novembre, ore 21.00
sabato 29 novembre ore 18.00 21.00
domenica 30 novembre ore 21.00

Nella foto, un momento dello spettacolo