Tempesta all’universit . Si terr  gioved 31 marzo (ore 15.30, Dipartimento di Studi Umanistici Universit  di Napoli Federico II, aula F, in via Porta di massa 1) il nuovo incontro seminariale del ciclo "Il canto della Sirena. Seminari napoletani di letteratura umanistica e rinascimentale". L’iniziatica è curata dai docenti dell’Universit  Federico II Giuseppe Germano, Antonietta Iacono e Pasquale Sabbatino insieme a giovani studiosi (Vincenzo Caputo, Gianluca del Noce, Vera Tufano). La relazione, tenuta da Michele Stanco (Universit  Federico II), sar  incentrata sull’attivit  di William Shakespeare (Tra Mediterraneo e Atlantico. Poetica dello spazio in The Tempest’ di Shakespeare, questo il titolo dell’intervento).

Stanco anticipa i contenuti dell’incontro «Affrontiamo una delle ultime opere drammatiche di Shakespeare, una tra le varie commedie in cui è presente un’ambientazione italiana. La scena si svolge su di un’isola, semideserta, di incerta localizzazione geografica. Da un lato, l’isola sembra collocarsi in uno spazio mediterraneo (vi fa naufragio una nave sulla via di ritorno da Tunisi a Napoli); dall’altro non mancano riferimenti e allusioni al Nuovo Mondo (in particolare, alle Bermude). Nella sua ambivalente collocazione spaziale, l’isola evoca, dunque, sia scenari classico-virgiliani (l’accenno a Tunisi costituisce il punto di partenza per successive associazioni topografico-letterarie da Tunisi a Cartagine e da Cartagine a Didone) sia scenari relativi ai recenti viaggi di esplorazione (in particolare, l’indigeno Caliban richiama la figura dell’indigeno, al contempo sottomesso e ribelle, delle coeve narrazioni di viaggio)».

Simbolo di tradizione sapienziale e richiamo alle origini greche della citt , il mito di Partenope, la sirena sul cui sepolcro sarebbe sorta la citt  di Napoli, rappresenta uno dei principali fattori identitari per i protagonisti dell’Umanesimo e del Rinascimento napoletano. Questo ciclo di seminari, al suo secondo anno, intende mettere in luce e valorizzare caratteri, aspetti e protagonisti della cultura umanistico-rinascimentale di ambito partenopeo con un’attenzione dedicata anche alle peculiari declinazioni europee di tale cultura.

Per saperne di più

vincenzo.caputo@unina.it
3392572876

Nella foto, bozzetto preparatorio per impianto scenico tratto da La tempesta di William Shakespeare