Un archivio dei giovani artisti napoletani dove poter far confluire nomi e progetti per creare un punto di riferimento per gli incontri e gli scambi culturali della citt  è la proposta del gruppo di artisti di “Urto!”, il coordinamento sorto in queste ultime settimane che stamattina ha simbolicamente occupato il Pan il Palazzo delle Arti di Napoli, in via dei Mille (Palazzo Roccella).

“Insieme con gli altri protagonisti del movimento- hanno spiegato i coordinatori dell’iniziativa Sebastiano Deva e Walter Picardi- proponiamo di rendere il Pan il motore propulsore delle nostre attivit , dando vita a una sorta di laboratorio dove si renda possibile far confluire le proposte ispirate dall’attivit  delle giovani creativit  artistiche della citt “.

L’intenzione del collettivo è di affiancare l’attivit  del Pan, inserendo nella programmazione istituzionale della struttura una serie di eventi ed iniziative pervenute al sito www.urto.napoli.it.

“Abbiamo proposto di linkare il nostro sito a quello del Pan, stabilendo un contatto diretto con la struttura in modo da poter rendere consultabili tutti i progetti che ci hanno raggiunto nelle ultime settimane- ha proseguito Deva- Con il direttore Marina Vergiani abbiamo inoltre stabilito di dare un seguito all’incontro odierno il prossimo 21 marzo, nel corso del quale presentare formalmente i progetti del coordinamento”.

Aggiunge Vergiani “Il Pan è una pubblica istituzione civica che fonda il proprio progetto culturale nel riconoscimento delle mutevoli espressioni creative della ricerca artistica contemporanea e nella produzione di esperienze pluridisciplinari, e che opera mediante una programmazione fatta magari di costi ridottissimi ma sempre e comunque in stretto contatto con i soggetti protagonisti e portatori di saperi e competenze.
Gli spazi che da oggi si aprono al coordinamento Urto vengono intesi come risorse per rafforzare una progettualit  informata e mi auguro di prospettiva”.