Anche quest’anno ritorna, ed è alla sua ottava edizione, “Il grande spettacolo dell’acqua” la manifestazione si svolge, come ogni anno dal 2006, nella magica cornice del lago artificiale di San Pietro, a Monteverde (Avellino), stupefacente comunione di scenografia, musica, danza e teatro.
Lo spettacolo, che avr  luogo dal 27 luglio al 25 agosto e il cui incasso sar  interamente devoluto in beneficenza, è stato presentato ieri alla Biblioteca Pagliara dell’Universit  degli studi Suor Orsola Benincasa, grazie alla cui collaborazione la “Fondazione insieme per…” ha potuto e può raccogliere i finanziamenti per i suoi 25 progetti, avviati da anni in molte parti dell’Italia e del mondo.
Lo spettacolo di quest’anno vedr  impegnati attori, ballerini e musicisti a raccontare la vita di Gerardo Maiella (1726-1755), il Santo del Popolo, “colui che mise la propria fede al servizio dei più umili” e il cui culto è molto diffuso nella terra di Monteverde, a cavallo tra Campania, Puglia e Lucania. Protagoniste saranno anche le voci di Elena Sofia Ricci e Leo Gullotta, oltre che la musica, “musica che è sempre motivo di attrazione”, come sottolinea Enzo De Paola, presidente dell’Accademia Europea di Musica e Arti dello Spettacolo, collaboratore dell’evento.

Come spiega Paola Villani, presidente del Corso di Laurea in Progettazione e gestione del Turismo culturale del Suor Orsola Benincasa,
l’importanza dell’evento risiede nella sua capacit  di “saper coniugare due settori fondamentali nell’economia della nostra regione il turismo e la cultura. Laddove, infatti,” continua Villani “si riescano a gestire bene le proprie risorse e si sia in grado di comunicarle al grande pubblico, la citt  e la regione ne possono trarre veramente un beneficio”.
Ma “Il grande spettacolo dell’acqua” non è solo cultura e turismo “il connubio perfetto sta”, secondo Padre Angelo Palumbo, presidente de “La Fondazione Insieme per…”, “nell’integrazione tra cultura, fede e solidariet , i tre elementi che hanno permesso alla Fondazione di nascere e crescere negli anni”. Nel momento di crisi che viviamo, “crisi non solo economica ma anche morale, il volontariato e la solidariet  ci aiutano ad andare avanti e a migliorarci”, spiega ancora Padre Angelo. La Fondazione sta, infatti, lavorando su progetti quali la costruzione di scuole e licei in Africa (Madagascar, Tanzania), ma sostiene anche reparti di onco-ematologia pediatrica in Italia (Puglia e Campania).
Vincenzo Pacilio, direttore marketing della “Fondazione Insieme per…”, spiega gli obiettivi “possibili” dell’evento “quello su cui puntiamo non è di “far muovere” lo spettacolo, che nasce nella terra di Monteverde, dove è peraltro ben radicato. Il nostro intento è piuttosto di fidelizzare gli spettatori, trattandosi, comunque, di un teatro popolare”. Continua Pacilio “si tratta di migliorare le strutture di accoglienza, eventualmente, di creare nuove strutture apposite”.
Volont  o impegni futuri? Il sogno della Fondazione è quello di creare un grande “parco della solidariet “ nella terra avellinese, creare delle reti territoriali che permettano di organizzare eventi di cultura e di solidariet . Ma, per questo, c’è bisogno di un grande impegno e di una collaborazione che tenga tutti uniti.

Per saperne di più
www.grandespettacolo.it/

Infto, un’edizione del grande spettacolo dell’acqua