Torna Leguminosa con la sua terza edizione. La manifestazione, ideata da Slow Food Campania in collaborazione con Slow Food Italia e con la rete nazionale di Slow Beans – Comunità Leguminosa, s’inaugura venerdì 9 marzo e prosegue fino a domenica 11 a Napoli, in Piazza Dante (foto) a Napoli.
«L’iniziativa partenopea – spiega Giuseppe Orefice, presidente Slow Food Campania – ha lo scopo di riaffermare da un lato un’identità culturale gastronomica mediterranea e dall’altro di dare opportunità di mercato e voce alle piccole aziende agricole che difendono il territorio e la biodiversità dall’altro».
Il mercato sarà aperto alle 10. Il convegno d’apertura partirà dalle 11. Tra i partecipanti,  Ciro Oliva della pizzeria Concettina ai Tre Santi di Napoli, aderente al progetto dell’alleanza Slow Food dei cuochi e dei Ppzzaioli di Campania e Basilicata,  che proporrà in degustazione finger food di pizza leguminosa.
Sempre più ricca, la kermesse: 65 espositori provenienti da 10 regioni d’Italia; 70 tipologie diverse di legumi in vendita; 14 prodotti derivati o trasformati; 8 Laboratori della Terra, appuntamenti di approfondimento e informazione; 4 momenti di spettacolo con il regista Ciro Fabbricino, l’attore Mario Porfito, l’umanista Piero Calandrelli e il percussionista Marzouk Mejiri; 9 Social Cooking per scoprire la biodiversità e l’utilizzo gastronomico dei legumi; 48 ospiti tra produttori, mondo della comunicazione, istituzioni, ricercatori, protagonisti dello spettacolo, cuochi e pizzaioli; 8 media partner che seguiranno l’evento.