Tutt’altra musica si presenta a Napoli. Titolo quasi ironico per confermare l’impegno della nostra citt  verso le iniziative dedicate alla raccolta fondi Telethon.
L’Associazione “Altrimondi”, con il patrocinio della Regione Campania e della V Municipalit  propone domani (gioved 18 dicembre 2008 dalle ore 19) al Cinema Teatro Plaza di via Kerbaker a Napoli l’evento “Tutt’altra musica” per un Natale di Solidariet “, a sostegno della raccolta fondi Telethon. La serata sar  presentata e condotta dalla cantante e attrice Lucia Cassini. Insieme con lei si esibiranno Sal Da Vinci, Luca Sepe, Antonella Stefanucci, Veronica Mazza, Rosaria De Cicco, Paolo D’Alessio, Antonio Ottaiano, Gianni D’Argenzio, Doralisa Barletta, Andrea Giuntini, i Sottomarini, il maestro Luca Amitrano, la cantante Ilva, i Polymia Folk Ensemble, Fabio Cozzolino e tantissimi altri.

L’Associazione “Altrimondi” organizza, con il contributo di persone provenienti da paesi diversi e da differenti credi religiosi, iniziative di solidariet  sociale al fine di sostenere e sensibilizzare la societ  civile nei confronti di tutte quelle forme di emarginazione sociale e disagio. Tutto questo ben si sposa con le finalit  di Telethon. Il comitato Telethon Fondazione Onlus, compie diciotto anni di attivit , durante i quali ha finanziato milioni di progetti di ricerca.

Siamo convinti che solo in questo modo è possibile combattere terribili patologie che colpiscono oggi giorno milioni di persone e per le quali una cura vera e propria ancora non esiste. La maratona televisiva, infatti, nacque da un’idea del attore comico americano Jerry Lewis. Nel 1990 la volont  di Susanna Agnelli e l’Unione Italiana Lotta alla Distrofia Muscolare portò questa maratona televisiva in Italia.

Spesso l’unione di reciproche volont , di chi crede ancora nella solidariet  e nell’impegno civile, possono solo portare risultati positivi che riversano i loro benefici all’intera comunit .

Grande merito a questi artisti che mettono a disposizione il loro talento per un fine di elevato valore morale e per trascorrere, perchè no, un’allegra serata.

Nella foto in alto, il gruppo con la Cassini