Passione, determinazione, controllo tecnico e dote naturale: quattro componenti sulle quali si costruisce la professionalità. Ed è proprio all’espressione del talento giovanile  è dedicato   Tuttinscena edizione 2018 – Premio al merito per i virtuosi della danza, in scena il 26 marzo, dalle ore 21. Giunto alla sua sedicesima edizione, anche quest’anno l’evento avrà come palcoscenico il Teatro Verdi di Salerno, la direzione artistica di Luigi Ferrone, primo ballerino del Teatro San Carlo di Napoli, in tandem con Corona Paona, etoile del Massimo Partenopeo, e la conduzione del volto RAI Veronica Maya.

Non potevano mancare, Ginevra e Virginia De Masi, i due talenti napoletani ormai conosciute come le gemmelle della danza, due sorella unite, tra l’altro, da una passione e un obiettivo comune. È il terzo anno consecutivo che le due giovani ballerine partecipano al premio tesicoreo. Dopo una prima performance su di Luciano Cannito e una seconda in un passo a tre con Alessandro Macario, quest’anno si esprimeranno liberamente, ognuna in un proprio assolo che metta in luce le qualità singolari e le differenze stilistiche.
Virginia, ha un carattere forte e determinato, un amore per il classico mediato da una propensione anche per le nuove forme di espressione corporea moederna e contemporanea. Per il premio Giovani Talenti si esibirà in un assolo di neoclassico a cura del maestro Luigi Ferrone, nella coreografia del Don Chisciotte e interpreterà un pezzo di danza contemporanea su coreografia del maestro Francesco Hermes Annarumma, danzatore del Balletto di Forsythe William.
Ginevra, allieva della prestigiosa scuola del San Carlo splendidamente diretta da tre anni da Stephan Fournial, parteciperà come ospite danzando in un assolo romantico, come la sua personalità: l’assolo della principessa Aurora, tratto dal balletto “La bella Addormentata” di Marius Petipa su musiche di Tchaikovsky, un pezzo del grande repertorio classico. E Ginevra è anche prossima a un importante impegno, il suo debutto al teatro Carcano di Milano l’8 aprile, con la compagnia Jas Art Ballet junior che aprirà il balletto Ravel Project con l’Etoile internazionale Sabrina Brazzo e il primo ballerino della scala Andrea Volpintesta.
Tre le guest della XVI edizione di Tuttinscena: Laura Comi, direttore della scuola di ballo del Teatro dell’Opera di Roma, Stephan Fournial, direttore della scuola di ballo del Teatro San Carlo di Napoli e Guido Pistoni, già primo ballerino per il Teatro dell’Opera di Roma.
Talento e solidarietà: la serata di gala avrà come sempre anche uno scopo benefico. L’ingresso al teatro, con contributo libero della platea sarà interamente devoluto al reparto di ematologia dell’AOU San Giovanni di Dio e Ruggi D’Aragona di Salerno.