Mozzafiato. Quello di Positano è da considerare il Festival Teatrale con la vista più bella di assoluto; non a caso durante la stessa conferenza stampa è stato definito “ad alto tasso panoramico”. A partire da gioved 30 luglio, partir  con la sua ormai XII edizione, per un totale di quattordici appuntamenti (fino a mercoled 12 agosto) di rappresentazioni per sedici diverse e tutte ugualmente coinvolgenti occasioni di teatro. Per un totale di 6 palcoscenici diversi, con uno d’eccezione questa la sorpresa più grande, svelata durante la conferenza stampa dal sindaco di Positano, Michele De Lucia la costruzione di un vero e proprio Anfiteatro nel pieno di Positano, con una vista a perdita d’occhio sulla costa. Sar  Gerardo D’Andrea, il direttore artistico della manifestazione, a darne la notizia, visibilmente emozionato.

Si avvale di un programma vastissimo dall’anteprima, gioved 30 luglio alle 18, con l’ormai tradizionale parata per le vie del centro storico di Positano del Carrello dei comici,
uno dei carrelli messo a disposizione della societ  dei porter della citt  per trasportare l’attore e cantante Mario Zinno, che reciter  per l’occasione la poesia scritta appositamente per il festival da Enzo Moscato, intitolata “Zezeria ‘e Pulecenella “, insieme alle note della tradizione napoletana ballate dal gruppo folcloristico Positano Senza Tiempo, diretto da Luigi Staiano e Giulia Talamo.
Grande l’affluenza lo scorso anno dello spettacolo che poi seguir  a partire dalle ore 21, intitolato “Storie di Pulcinella 2”,al quale e il direttore artistico ci tiene a precisarlo i maggiorenni non potranno partecipare se non accompagnati da un minore. A seguire, tra rappresentazioni e colpi di scena, nei successivi giorni si susseguir  l’imponente insieme di spettacoli divisi tra i sette palcoscenici più suggestivi della zona Piazzale della Chiesa Madre, Teatro Giardino di Via Pasitea, Piazzetta della Chiesa Nuova, Piazzetta di Montepertuso, Belvedere di Nocelle, Borgo di Liparlati e Garitta, dove avr  luogo la prima serata.

«Quello che maggiormente ci piace sottolineare è l’entusiastica partecipazione di grandi protagonisti della scena italiana dichiara D’Andrea
ed ancora una volta cerchiamo di dare ampio spazio alla drammaturgia contemporanea, di cui negli anni ottanta era fulgido esponente il mai abbastanza ricordato Annibale Ruccello, alla cui memoria è dedicato il festival ed il premio, il cui vincitore sar  reso noto nel corso della manifestazione. Siamo orgogliosi di essere giunti alla XII edizione. Non è azzardato affermare che il Positano Teatro Festival Premio Annibale Ruccello si possa considerare uno degli appuntamenti culturali più prestigiosi della regione Campania».
Il vincitore è l’attore napoletano Lucio Allocca, al quale sar  consegnato, durante la manifestazione, il Premio Pistrice Citt  di Positano. E non ha torto Gerardo D’Andrea considerando il suo Festival come uno dei più seguiti e acclamati per quanto concerne la scena teatrale. Quest’anno però, in un momento particolarmente commovente, il direttore artistico dichiara affettuosamente che ci sar  una dedica d’eccezione a Pina Ruccello, madre di Annibale, amante indiscussa del Festival di Positano, venuta a mancare un mese fa serenamente.

L’evento dal 30 luglio al 12 agosto 2015 ci sar  la XII edizione del Positano Teatro Festival Premio Annibale Ruccello, con 16 occasioni di teatro da non perdere. La partecipazione è completamente gratuita. Per maggiori informazioni è consultabile il sito della manifestazione al link www.facebook.com/positanoteatrofestival

In foto, il cartellone del festival