Il Calcio al servizio della periferia. La Fondazione Cannavaro Ferrara (foto) Onlus e la Scuola Calcio Arci Scampia, in collaborazione con il Comune di Napoli e la FGCI, lanciano un nuovo importante progetto sociale MundiaNapoli 2015, torneo di calcio per i giovani della citt . Dal 1 al 13 giugno 2015, 150 ragazzi tra gli 11 e i 12 anni d’et , esordienti 1 anno, tesserati FGCI, giocheranno verso i campi sportivi della periferia nord, occidentale e orientale della citt .
Lo sport, generalmente riconosciuto come un diritto di tutti, porta con s talvolta costi ed impegni non facilmente sostenibili per la collettivit . Il numero spesso insufficiente di strutture sportive e di luoghi di aggregazione rende ancora più complessa la pratica sportiva per una larga fascia di popolazione.
Questa partnership pubblico-privata intende contribuire allo sviluppo della cultura dello sport come risorsa educativa, di relazione, di integrazione sociale ed etnica, favorendone il libero accesso agli adolescenti della citt . L’organizzazione del torneo di calcio prevede anche piccole opere per il recupero, la manutenzione e la messa in sicurezza delle strutture sportive adoperate nel corso della manifestazione. Saranno donati 4 defibrillatori con relativa dimostrazione sul funzionamento e in più anche un buono per l’acquisto di materiale sportivo alle squadre senza campo da gioco ma partecipanti al torneo.
Ogni Municipalit  partecipa con 2 squadre, 8 le scuole calcio presenti ad ogni squadra verr  abbinata una Nazione vincitrice dei Mondiali. Quattro i campi di calcio Centro Ester, Comunale Ponticelli, Don Guanella e Centro Sportivo Arci Scampia.
«Da sempre ci occupiamo di sport che vuol dire prevenzione della criminalit , facilitazione dell’integrazione culturale e dell’inclusione sociale, – dichiara Vincenzo Ferrara – direttore Generale della Fondazione Cannavaro Ferrara Onlus. In dieci anni di vita la Onlus ha sostenuto 40 progetti, ha coinvolto 300 tra Onlus e associazioni, beneficiato 6000 bambini e raccolto oltre 1.600.000 euro».

«Su questa scia nasce oggi MundiaNapoli 2015,
un torneo che coinvolge in maniera sinergica e positiva istituzioni, associazioni sportive e i ragazzi di Napoli, commenta l’ex capitano partenopeo e Presidente della Fondazione Ciro Ferrara. Questo testimonia quanto l’aggregazione e il gioco di squadra possano essere determinanti non solo in campo ma soprattutto per realizzare progetti vincenti».
«Una iniziativa bella, di solidariet , di sport, di etica con un ritorno anche sui campi, dai defibrillatori a piccole attivit  di recupero, decoro e funzionalit  degli impianti, sostiene il sindaco di Napoli, Luigi de Magistris. Ancora una volta la citt  mette assieme risorse pubbliche e private per lo sport. E sull’addio di Benitez, allenatore del Napoli, ha fatto notare” Ha usato parole molto belle per la citt  di Napoli. Devo dire che ho percepito sin dal primo momento di un suo legame forte con Napoli e i napoletani, tanto che ne ha parlato sempre bene, al di l  della squadra e del calcio. Ha avuto un rapporto vero con Napoli e questo per me che sono il sindaco di Napoli è un fatto molto importante».